Alimenti alcalinizzanti: tabelle cibi acidi e alcalini


Alimenti alcalinizzanti

Le modalità con cui l'organismo reagisce a specifici cibi è ciò che determina quanto gli alimenti siano alcalinizzanti e quanto altri producano acidi.

Per esempio limoni sono di natura acida, ma quando vengono mangiati hanno un effetto alcalinizzante sull'organismo. Altro esempio è il latte che è alcalino fuori del corpo, ma non quando viene assunto.

Uno dei sistemi utilizzati per determinare il livello alcalino di un alimento è quello di analizzare il contenuto minerale delle sue ceneri, se è altamente alcalino, il cibo probabilmente avrà un effetto alcalinizzante sul corpo, e viceversa.

Va tenuto presente che il tipo di terreno utilizzato per la coltivazione può modificare il contenuto di minerali, pertanto i risultati dei test possono essere diversi.

Un errore da non fare è quello di fare confusione tra il pH dell'alimento ed i suoi livelli di acidità o alcalinità.

Le tabelle che seguono sono semplicemente una guida generale.

Alimenti e livelli di alcalinità

ALTO

MODERATO

BASSO

MOLTO BASSO

bicarbonato di sodio

mele

mandorle

germogli di erba medica

chlorella (alga)

albicocche

aceto di sidro di mele

olio di avocado

Dulse (alga)

rucola

mele

banana

limoni

asparago

carciofi

barbabietola

lenticchie

avocado

mirtillo

Lime

Fagioli (verde fresco)

peperone

cavoletti di Bruxelles

radice di loto

broccoli

mora

sedano

acqua minerale

melone

aceto di riso

erba cipollina

Pesca nettarina

carruba

cavolo

coriandolo

cipolla

carote

cavolfiore

olio di cocco

cachi

anacardi

ciliegia

cetriolo

ananas

cayenna

olio fegato di merluzzo

Ribes

semi di zucca

castagne

cavolo verde

uova di anatra

lampone

agrumi

tuorli d'uovo

verdure fermentate

sale marino

tarassaco

melanzana

olio di lino

alghe

tarassaco tè

ginseng

tè allo zenzero

alga marina

more

tè verde

chicco di caffè

spirulina

fiori commestibili

odori

Uva

patata americana

indivia

miele (grezzo)

olio di semi di canapa

mandarino

aglio

porri

riso giapponese

radice di taro

zenzero (fresco)

funghi

Lattuga

prugne umeboshi

ginseng tè

lievito alimentare

avena

succhi di verdura

pompelmo

papaia

gombo

anguria

tisana

pesca

olio d'oliva

 

erbe (a foglia verde)

pera

Arancia

 

melata

sottaceti (fatto in casa)

quinoa

 

cavolo

patata

uva passa

 

fuco

olio di primula

semi germogliati

 

kiwi

zucca

zucche

 

cavolo rapa

uova di quaglia

fragola

 

Loganberry (mora)

ravanelli

semi di girasole

 

mango

sciroppo di riso

tahini

 

melassa

rapa svedese

tempeh

 

senape verde

semi di sesamo

cime di rapa

 

oliva

germogli

aceto umeboshi

 

prezzemolo

crescione

riso selvatico

 

pastinaca

   
 

piselli

   
 

Pepe

   
 

lamponi

   
 

salsa di soia

   
 

spezie

   
 

Granturco

   
 

rapa

   

 

Alimenti e livelli di acidità

MOLTO BASSO

BASSO

MODERATO

ALTO

amaranto

fagioli azukI

semole orzo

dolcificanti artificiali

piselli

formaggi stagionati

riso basmati

orzo

riso integrale

alcol

 

manzo

burro

olio di mandorle

caseina

birra

olio di canola (rapa)

aceto balsamico

olio di castagno

noci del Brasile

Chutney (salsa)

tè nero

pollo

pane

noce di cocco

cinghiale

caffè

zucchero di canna

crema

grano saraceno

mais

cacao

curry

bietola

fiocchi di latte

Olio di semi di cotone

datteri

latte vaccino

mirtillo rosso

farina (bianca)

frutta secca

alce

albumi

cibi fritti

fave

farina

fruttosio

succhi di frutta zuccherati

fichi

carni di selvaggina

ceci

nocciole

pesce

latte di capra

piselli

luppolo

gelatina

oca

miele (pastorizzato)

gelato

formaggio di capra

kamut

ketchup

marmellata / gelatina

olio di semi d'uva

fagioli

strutto

liquore

guaiava

agnello

mais

aragosta

miele

fagioli di Lima

cozze

Malto

kasha

latte

senape

pasta (bianco)

caffè

molluschi

noce moscata

fagiano

sciroppo d'acero

montone

crusca d'avena

Sottaceti (industriali)

miglio

Fagioli navy

olive (salamoia)

formaggio fuso

 

fagioli borlotti

altri legumi

frutti di mare

pinoli

prugna

olio di palma

bevande analcoliche

olio di semi di zucca

fagioli rossi

pasta (grano intero)

soia

rabarbaro

olio di cartamo

pasta

zucchero

formaggio di pecora

seitan

arachidi

sale da tavola

spinaci

semolino

pecan

tè (nero)

fagiolini

olio di sesamo

semi pistacchio

noci

olio di girasole

crostacei

melagrana

pane bianco

triticale

formaggio di soia

popcorn

aceto bianco

cacciagione (cervo)

farro

carne di maiale

cibi integrali di grano

aceto

tapioca

prugne

vino

fagioli

teff

segale

lievito

anatra selvatica

tofu

taccole

yogurt (zuccherato)

zucchine

pomodori

latte di soia

 
 

tacchino

calamaro

 
 

vaniglia

vitello

 
 

grano

   
 

fagioli bianchi

   
 

riso bianco

   

IN ARGOMENTO:

La dieta alcalina: funzionamento, vantaggi e svantaggi

Colesterolo: cause, sintomi, diagnosi e cura

Reflusso gastroesofageo: sintomi, cause e cura

Torna alle Diete dimagranti

4 gennaio 2015

Pubblicità

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo