Gastrite: cosa mangiare

Gastrite: cosa mangiare

Tutte le forme di gastrite hanno come denominatore comune l'infiammazione del rivestimento dello stomaco. Quindi, a prescindere dal tipo di trattamento farmacologico, è importante come e cosa si mangia.

Pubblicità


In generale, è fondamentale non ingerire cibi e bevande che possano ritardare la guarigione o peggiorare le condizioni dello stomaco. Pertanto, seguire una dieta adeguata è uno degli strumenti per curare la gastrite. In linea generale, la dieta per la gastrite deve essere composta da alimenti che non irritino lo stomaco, che "assorbano" i succhi gastrici, che non aumentino l'infiammazione, che riducano le secrezioni gastriche.

Indicazioni generali

A tavola è importante adattarsi a poche e semplici regole:

  • Non restare a digiuno, fare pasti ad orari regolari e non troppo vicini al momento di andare a letto;
  • Non eccedere nelle quantità durante il pasto, è meglio mangiare poco e spesso (usare la frutta come spuntino);
  • Masticare bene, la digestione inizia con la masticazione. Non ingoiare grossi bocconi;
  • Dopo il pasto non sdraiatevi o restate seduti a lungo, meglio una passeggiata;
  • Bere spesso acqua (non di frigorifero), soprattutto se siete digiuni.
  • Non mangiare alimenti grassi.
  • Lessate le verdure (in modo che sia morbide e non danneggino nel transito la parete gastrica).
  • I legumi possono essere inseriti nella dieta, a patto però che non creino problemi di digestione, di gonfiore addominale o di flatulenza (magari, passateli o eliminate la buccia).
  • Nell'assunzione di carboidrati e proteine prediligere ad ogni pasto un solo tipo (se mangiate il pane, evitate la pasta o il riso; se mangiate pesce, evitate la carne o le uova).
  • Evitare cibi elaborati, la cottura deve essere semplice (cibi bolliti, cotti al vapore o al forno, alla piastra o al cartoccio).
  • No ai fritti.
  • Evitate le uova, se proprio non potete farne a meno preparatele alla coque o in camicia.
  • Privilegiare frutta a basso tenore acido (evitare quella che aumenta l'acidità).
  • Condire con olio extra vergine di oliva a crudo, evitare salse elaborate o fondi di cottura.

Alimenti da evitare

La sensibilità ai vari alimenti può variare da persona a persona, in generale se si soffre di gastrite è bene evitare salumi, alcol, caffè, the, cioccolata (contengono sostanze stimolanti che possono aggravare i sintomi di reflusso), bevande gassate, ma anche i succhi di frutta, formaggi perché sono grassi o piccanti o fermentati (aumenterebbe la quantità di acidi gastrici). Evitare anche gli alimenti inscatolati, ad esempio carne, pesce, brodi, zuppe, sottaceti. Niente fritti, ovviamente.

  • Frutta: Limoni e limonate, arance e succhi di arancia, di pompelmo o di mirtillo, kiwi, ribes e frutta secca (grassi e proteine aumentano i tempi di digestione).
  • Verdure: Pomodori, patate fritte, cipolle crude, aglio, peperoni, purè di patate (se c'è il burro), verdure crude.
  • Carboidrati: Le paste asciutte con pomodoro o formaggi.
  • Latte, latticini e derivati: Gelati, frullati, panna (acida), gorgonzola, provola piccante e pecorino.
  • Carni ed altri piatti: carni grasse, maiale, carni in scatola e insaccati, pollo fritto e con la pelle.
  • Pesce: sgombro, salmone, anguilla, tonno sott'olio.
  • Grassi: Condimenti cremosi per l'insalata (es. salsa rosa).
  • Bevande: Superalcolici, vino, caffè e the.

Alimenti a rischio

Da consumare con molta moderazione, a seconda della sensibilità individuale:

  • Frutta: ciliege, mele, mirtilli, pere, pesche, agrumi, fragole, uva;
  • Verdure: Crauti, cipolle cotte, porri, scalogno.
  • Latte, latticini e derivati: Latte scremato o parzialmente scremato, mozzarelle, formaggi (quelli a pasta dura).
  • Carni ed altri piatti: Burro di arachidi, manzo macinato magro, insalate di pollo, uova al tegamino o strapazzate, tonno, prosciutto, fagioli lessi.
  • Bevande: aperitivi senza alcol, birra analcolica.

Chi soffre di gastrite deve evitare pietanze troppo elaborate, il consumo di grassi, aglio, aceto, salse e spezie piccanti va rimandato a momenti migliori.

Per quanto riguarda il latte, è meglio scegliere quello scremato, quindi con pochi grassi. L'assunzione di latte può dare sollievo in quanto si tratta di un alimento alcalino, ma è bene non abusare poiché stimola la secrezione dei succhi gastrici.

Alimenti consentiti

  • Frutta: Banane.
  • Verdure: Fagiolini, patate al forno, broccoli, piselli, carote, cavoli, carciofi, bietole, finocchi, asparagi.
  • Carboidrati: Dolci di riso, cereali a base di crusca o avena, pane integrale, bianco o con farina di mais, riso integrale o bianco, gallette, cracker, cuscus, fette biscottate, grissini.
  • Latte, latticini e derivati: panna magra, feta, ricotta, yogurt (scremato).
  • Grassi: olio extravergine di oliva come condimento per l'insalata
  • Bevande: acqua minerale, succhi di frutta (ma non di frutti acidi), caffè d'orzo.

IN ARGOMENTO:

Gastrite: quali sono i sintomi, le cause e come si cura

Gastrite acuta: cosa mangiare

Reflusso gastroesofageo: sintomi, cause e cura

Disturbi gastrici, reflusso gastro esofageo. Il fucus o alga marina

22 novembre 2016

Pubblicità


Argomenti Correlati

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo