L'accrescimento del bambino, introduzione


Vi sono alcuni principi generali che regolano lo sviluppo biologico: Lo sviluppo è un processo continuo, dal concepimento all'età adulta.

Accrescimento somatico e maturazione psichica sono indissolubili e sempre strettamente interdipendenti. E solo per facilitarne la descrizione che si usa parlarne separatamente col rischio però di farli credere indipendenti l'uno dall'altro.

Non dobbiamo mai dimenticare che alterazioni e influssi negativi sulla componente fisica della crescita gravano contemporaneamente sulla componente psichica, e viceversa.

Lo sviluppo avviene in direzione cefalo-caudale (ad esempio, per quanto riguarda l'aspetto psicomotorio dello sviluppo, il bambino prima acquista il controllo della testa, quindi progredisce nell'uso delle mani, infine impara l'uso degli arti inferiori).

L'ordine con il quale si svolgono le varie tappe dello sviluppo è uguale in tutti gli individui, varia invece da individuo a individuo l'età alla quale le singole tappe vengono raggiunte, e l'intervallo fra una tappa e l'altra (ad esempio è impossibile imparare prima a stare in piedi e poi seduti; si può però stare seduti a età diverse ed essere ugualmente normali).


La crescita segue un modello di sviluppo fondato sul principio generale che il bambino non è un adulto in miniatura, ma in ogni momento un essere compiuto con proprie caratteristiche somatiche, fisiologiche e psicologiche, correlate con l'età e il sesso (ad esempio il rapporto fra le sostanze chimiche presenti nei tessuti varia a seconda dell'età; nelle varie epoche della vita poi si osservano differenze a seconda del sesso).

Il modello di sviluppo è in relazione all'ereditarietà, all'epoca e al luogo in cui una popolazione vive, può essere cioè diverso nelle varie parti del mondo (differenze legate sia a fattori genetici che ambientali).

Ne sono un esempio le variazioni secolari della crescita, osservate in ogni parte del mondo.

E' stato cioè notato che i bambini maturano sempre più velocemente col trascorrere delle generazioni; in quest'ultimo secolo si è verificato un costante e progressivo anticipo di maturazione, al quale però è corrisposto anche un anticipo della fine della crescita.

Il bambino di oggi quindi anticipa il suo sviluppo rispetto a quello di decenni fa ma, nel contempo, cessa di crescere prima che in passato.

Prendendo come esempio l'altezza, si vede che l'adulto di oggi è in media più alto di circa 5-6 centimetri degli adulti di un secolo fa mentre i bambini, confrontati a parità di età, risultano molto più avanzati nella crescita in altezza.

Le cause di queste variazioni nel tempo della velocità di maturazione sono certamente molteplici, ma ancora non ben chiare. In parte influisce il miglioramento della nutrizione e delle condizioni igieniche, sanitarie, socioeconomiche.

Altra causa può essere la maggior frequenza di unioni tra persone provenienti da più parti dei mondo, creando così una maggior varietà di geni nel patrimonio individuale dell'informazione cromosomica.

Lo sviluppo è legato in modo particolare alla maturazione del sistema nervoso centrale. Perché una funzione geneticamente determinata possa realizzarsi è cioè indispensabile la maturazione e l'integrità delle strutture competenti.

Il processo di maturazione è anticipato nel sesso femminile. Rispetto ai principali indicatori di maturità (quali ad esempio la maturazione scheletrica e l'inizio dell'adolescenza), la bambina è in media più avanzata del bambino, a qualsiasi età.

L'accrescimento segue un suo modello generale al quale si adegua sia il corpo considerato nel suo insieme, che alcuni apparati e segmenti (apparato respiratorio, digerente, muscolare, peso, altezza).

Il modello è quello di una curva con andatura irregolare, con un rapido accrescimento nei primi anni, una crescita più lenta fino all'inizio dell'adolescenza, e infine un nuovo rapido accrescimento durante l'adolescenza.

Alcuni apparati e parti del corpo però non seguono questo modello. Ad esempio l'apparato di riproduzione ha una crescita molto lenta fino all'adolescenza, momento in cui diviene rapidissima.

Il cervello segue una curva opposta: la maturazione è rapidissima nei primi anni di vita, poi si fa lenta fino ad annullarsi verso l'adolescenza.

Vedi: L'alimentazione dal primo anno all'adolescenza

Pagina aggiornata il 9 maggio 2006

Pubblicità

Argomenti Correlati

Allattamento

Allattamento al seno e artificiale. Una guida utile per la mamma. Quando attaccarlo al seno, consigli per iniziare bene. Dal numero delle poppate, all'accrescimento del bambino, la dieta della mamma che allatta, i farmaci, i permessi per l'allattamento.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com