Allattamento al seno: suggerimenti pratici

Allattare al seno: Come fare? Ecco alcuni suggerimenti pratici per la mamma - pag. 1 Tutte le informazioni riportate si riferiscono a bambini sani e nati a termine

ATTACCAMENTO PRECOCE

Attaccare il bambino al seno precocemente ha degli innegabili vantaggi: il bambino è molto reattivo nelle prime due ore dopo il parto e può sfruttare al massimo il riflesso di suzione che gli è innato; ma se questo non fosse possibile perché il bambino non vuole succhiare o perché la struttura non prevede di lasciare il bambino con la madre (sic!) è sempre possibile recuperare.

ATTACCAMENTO CORRETTO AL SENO

Si può allattare in molte posizioni, per iniziare le più comode sono da sdraiate sul fianco e da seduta.

In entrambe il bambino dovrebbe trovarsi sdraiato sul fianco con la pancia contro il corpo della madre (anche la madre dovrebbe trovare una posizione comoda e rilassata). Il capezzolo dovrebbe trovarsi all'altezza del naso del bambino in modo che quando quest'ultimo spalancherà la bocca prenderà il capezzolo dal basso verso l'alto.

Il bambino si attacca al seno e non al capezzolo per cui non ha molta importanza la forma del vostro capezzolo, l'importante è che non venga preso in punta.

L'ideale sarebbe di stimolare la bocca del bambino con il capezzolo per poi avvicinarlo al seno quando aprirà la bocca (come per fare uno sbadiglio) e permettergli di prendere in bocca una buona parte dell'areola.

SEGNI DI ATTACCAMENTO CORRETTO

Il naso e il mento del bambino toccano il seno.

La mascella si muove nella suzione fino all'orecchio.

Il ritmo della suzione all'inizio è veloce per poi rallentare e fermarsi a tratti per deglutire.

Solo in caso di seno particolarmente abbondante è necessario allontanare lo stesso dal naso dal bambino, in tal caso potete farlo esercitando una leggera pressione sulla parte superiore del seno.

QUANTITA' DELLE POPPATE

Negli ospedali purtroppo vige spesso la regola di portare i bambini alle madri "ad orario", in realtà , la maggior parte dei neonati succhierebbe dal seno più volte di quelle previste dagli orari imposti: in genere un neonato dovrebbe poppare dalle 8 alle 12 volte nelle 24 ore, ma finchè cresce bene ogni bambino può trovare il suo ritmo da solo.

DURATA DELLE POPPATE

Ci sono bambini che amano poppare a lungo e quelli che in 5 minuti hanno finito, quelli che ciucciano a brevi intervalli (anche ogni ora) e quelli che lo fanno ogni 3-4 ore, e poi ci sono i tipi "misti".

L'ideale sarebbe di lasciare al bambino la possibilità di succhiare secondo le sue esigenze, anche perché questo permette alla madre di essere sicura che il bambino prenda la quantità di latte di cui ha bisogno.

PERCHE' IL BAMBINO SUCCHIA?

E importante sapere che un bambino si attacca al seno della madre per molti motivi e non solo per sfamarsi.

Al seno il bambino riceve:

  • nutrimento
  • liquidi
  • ormoni
  • anticorpi
  • conforto
  • soddisfazione dell'istinto di succhiare

HO ABBASTANZA LATTE?

Nell'era del biberon non poter controllare la quantità di latte ingerita dal bambino genera molte ansie. L'importante è osservare la crescita del bambino e le emissioni di feci e urina, se qualcosa esce qualcosa sarà pure entrato!

In genere, dopo la prima settimana di vita un bambino dovrebbe evacuare più volte (feci quasi liquide e giallastre) e bagnare almeno 4-5 pannolini al giorno. Alcuni bambini evacuano ogni 2-3 giorni, anche ciò è normale purchè le feci siano morbide e abbondanti.

Un altro indicatore importante del buon andamento dell'allattamento al seno è la crescita di peso che dovrebbe essere di almeno 120 grammi a settimana per i primi 2-3 mesi. A volte capita che una settimana il bambino non aumenti per poi recuperare la settimana dopo.

Se allattato al seno il bambino non può aver preso troppo peso!

Ci sono bambini che crescono in maniera sorprendentemente veloce all'inizio, ed altri che sembrano sempre ai limiti, se il bambino è in buona salute e la crescita è regolare tutto va bene.

Dopo il terzo mese di vita la crescita rallenta ed è normale che sia così. E normale anche che il seno non sia più duro e pieno, ma morbido, ciò non significa che ci sia meno latte, ma anzi che il seno produce la quantità giusta per quel bambino.

Non è necessario dare acqua al bambino se è libero di attaccarsi al seno quando e come vuole!

a cura di Ivana Arena Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scoprire i vantaggi dell'allattare al seno

946segue a pagina 2

Pagina aggiornata il 7/11/2009

Pubblicità

Argomenti Correlati

Allattamento

Allattamento al seno e artificiale. Una guida utile per la mamma. Quando attaccarlo al seno, consigli per iniziare bene. Dal numero delle poppate, all'accrescimento del bambino, la dieta della mamma che allatta, i farmaci, i permessi per l'allattamento.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti