Come allattare al seno un bambino affetto da labiopalatoschisi

Nel momento in cui viene diagnosticata una labiopalatoschisi, sia tramite ecografia, sia al momento del parto, le emozioni e le domande possono essere tante.

Una delle prime è, inevitabilmente, "come si alimenterà il mio bambino?"

Dovrai aspettare la nascita per vedere come il bambino poppa dal seno; a seconda dell'entità della schisi, il bambino avrà più o meno difficoltà.

I bambini affetti da labioschisi (fino ad includere anche la gengiva) hanno una buona probabilità di essere allattati esclusivamente al seno.

Alcune mamme di bambini con una schisi del palato molle hanno allattato esclusivamente – in molti casi i bambini hanno avuto bisogno di un'aggiunta come i bambini affetti di labiopalatoschisi. Con un sostegno competente si può massimizzare l'apporto del latte che il bambino prende al seno.

I bambini affetti da labiopalatoschisi hanno solitamente più difficoltà con l'allattamento.

Con aiuto, hanno la possibilità di poppare al seno e di godere di tutti i benefici del latte materno, anche se avranno probabilmente bisogno di un'aggiunta di una parte, se non tutto, del loro fabbisogno di latte, almeno fino all'intervento di chiusura del palato.

Creare una rete di sostegno

Allattare un bambino con labiopalatoschisi richiede un impegno maggiore. Potrebbe essere paragonato, in termini di tempo, all'allattamento dei gemelli, o addirittura di tre gemelli. Avere un sostegno è fondamentale in modo che tu possa svolgere il tuo impegno importante.

Sarebbe utile trovare un aiuto per le faccende domestiche e per accudire eventuali altri figli.

A volte non arriviamo a fare tutto quello che vorremmo – non è facile accettarlo, come non è facile chiedere aiuto.

A volte, l'allattamento al seno viene considerato come una cosa 'in più' – e come tale si rinuncia nei momenti più difficili. Invece, l'allattamento al seno è importantissimo per il bambino affetto di labiopalatoschisi, e l'allattamento porta innumerevoli benefici sia alla mamma, sia al bambino.

Potresti dover difendere la tua scelta di allattare. Avrai bisogno di un sostegno da parte della tua famiglia, del tuo chirurgo, e di una persona competente in allattamento (le figure competenti sono elencate in ultima pagina).

Allattare, come fare?

Iniziare bene. L'ideale è che il bambino abbia la possibilità di attaccarsi al seno nei primi momenti dopo il parto.

Se il bambino ha difficoltà a poppare, si può cominciare a spremere il colostro già dal primo momento – sia manualmente, sia con il tiralatte secondo il metodo che trovi più comodo.

Trovare posizioni agevoli – solitamente i bambini poppano meglio con la schisi contro il seno.

Favorire il drenaggio del seno – se il bambino poppa inefficacemente, potresti aver bisogno di spremere il latte dopo la poppata per evitare gli ingorghi e per stimolare una buona produzione di latte.

Poppate frequenti: almeno 8?12 poppate nelle 24 ore.

Usare un buon tiralatte. Solitamente il tiralatte elettrico con attacco doppio è il più efficiente e facile da usare, ma alcune mamme preferiscono altri metodi. (es. spremitura manuale, tiralatte manuale). Potresti aver bisogno di sperimentare e trovare il metodo che funziona meglio per te.

Contattare una Consulente in allattamento. Ti può aiutare con la gestione dell'allattamento, aiutare a trovare posizioni per tenere il bambino al seno, e dare informazioni su il tiraggio, la conservazione e, eventualmente, dispositivi per la somministrazione, del latte materno.

Trovare sostegno

Ci sono molti gruppi e persone che possono sostenerti nell'allattamento:

La Leche League Italia Numero nazionale 199 432326

www.lllitalia.org

puoi chiedere una Consulenza online oppure, consultare la pagina sulla labiopalatoschisi, o ancora trovare il telefono di una Consulente di zona.

Consulenti professionali in allattamento materno (diploma IBCLC). L'associazione italiana è qui: www.aicpam.org

I vantaggi dell'allattamento per un bambino affetto da labiopalatoschisi (tratto dal sito www.lllitalia.org):

  • Meno otiti
  • Un salute ottimale
  • Il latte umano è un fluido non irritante e anti?infiammatorio. Dà meno fastidio al bambino che soffre di rigurgiti, soprattutto per le delicate mucose del naso
  • Allattare è un'ottima ginnastica facciale, che comporta un maggior sviluppo fisiologico della bocca e del viso del bambino, promuove una buona conformazione delle arcate dentali e aiuta il normale sviluppo della pronun?cia e del linguaggio
  • L'allattamento promuove l'intimità fra madre e bambino.
  • La mamma che allatta ha un livello di stress più basso. L'allattamento produ?ce degli ormoni di rilassamento che influiscono sia sulla mamma, sia sul bambino. Questi benefici sicuramente passano, in modo meno diretto, anche agli altri componenti della famiglia.

Dell'Associazione Studio Malformazioni Esterne e Labiopalatoschisi (AISMEL)

Pubblicazione a cura di Gabriella Pacini

Pagina aggiornata il 2 febbraio 2012

Pubblicità

Argomenti Correlati

Allattamento

Allattamento al seno e artificiale. Una guida utile per la mamma. Quando attaccarlo al seno, consigli per iniziare bene. Dal numero delle poppate, all'accrescimento del bambino, la dieta della mamma che allatta, i farmaci, i permessi per l'allattamento.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti