Casi di E coli nei bimbi, il Ministero: il latte crudo va bollito


Già a gennaio di quest'anno il Ministero della Salute aveva posto l'accento sull'importanza di bollire il "latte crudo" (non pastorizzato) prima del consumo.

Ecco quindi che torna sull'argomento a causa di nuovi casi di contaminazione tra i bambini di E.coli.

Si sono verificati infatti alcuni casi di sindrome emolitico-uremica (SEU) associati ad infezione da E.coli.

Alfredo Caprioli, responsabile del Laboratorio comunitario di referenza per l'Escherichia coli presso l'istituto Superiore di Sanità, fa sapere che una quarantina di bambini lo scorso anno sono stati colpiti dalla sindrome.

Ecco quindi la nuova raccomandazione del ministero che già nel suo precedente richiamo aveva ricordato l'obbligo della dicitura "da consumarsi previa bollitura" da riportare sui distributori automatici.

Andrea Ghiselli dell'Istituto nazionale Ricerca Alimenti e Nutrizione (Inran) consiglia il consumo del latte pastorizzato, "la pastorizzazione - dice l'esperto - è il miglior metodo per sanare il latte e non privarlo di importanti principi nutrizionali".

La questione del latte crudo è stata spesso al centro di molte polemiche.

Molti consumatori e piccoli produttori difendono la diffusione del latte crudo. Tra le argomentazioni, quella che il latte pastorizzato è all'origine molto più infetto e che manca degli enzimi necessari all'assorbimento del calcio.

Tuttavia la gran parte dei medici lo sconsiglia in gravidanza e nella prima infanzia, salvo alcuni pediatri che lo ammettono purché super controllato. Poi molti studiosi dell'alimentazione suggeriscono, dopo il latte materno, di non consumare il latte ma di limitarsi allo  yoghurt.

Non è facile orientarsi e capire chi ha ragione anche se e meglio attenersi alle indicazioni del Ministero della Salute.

Allergia al latte: cause, sintomi e cura

Intolleranza al lattosio: sintomi, test, cosa mangiare

31 marzo 2012

Pubblicità

Argomenti Correlati

Allattamento

Allattamento al seno e artificiale. Una guida utile per la mamma. Quando attaccarlo al seno, consigli per iniziare bene. Dal numero delle poppate, all'accrescimento del bambino, la dieta della mamma che allatta, i farmaci, i permessi per l'allattamento.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com