Svezzamento, dal seno alle pappe


Il momento in cui nostro figlio passa dal seno della madre alle pappe viene vissuto in modo molto diverso a seconda della mamma e del bambino stesso.

Alcuni piccoli a 6 mesi, l'età in cui l'Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia l'introduzione di cibi diversi dal latte materno, sembrano curiosi e entusiasti di conoscere nuove consistenze e sapori.

Altri non sembrano ancora interessati e concentrano tutta la loro attenzione sul loro primo grande amore: il seno della mamma.

Per questo motivo dobbiamo rispettare i tempi di ogni bambino e non applicare un modello standard ma tenere in considerazione le differenze che ci possono essere tra bambino e bambino senza aspettarsi che tutti rispondano con gli stessi tempi e la stessa modalità.

Allo stesso modo per alcune madri l'inizio dello svezzamento può significare distacco, separazione e perdita mentre per altre vuol dire crescita e autonomia ma, più in generale, tutte le mamme vivono il conflitto tra la gioia di vedere il loro bambino fare nuove conquiste e scoperte e la sensazione che questo significhi separarsi sempre più dal proprio figlio.

E' importante che questo percorso venga compiuto tenendo presenti sia le esigenze nutritive del bambino che quelle psico-affettive.

Anticipare o affrettare lo svezzamento sembra il più delle volte un'esigenza di operatori sanitari e parenti che della coppia mamma-bambino e questo perché spesso il legame che si crea tra una mamma e un bambino allattato esclusivamente al seno viene considerato patologico.

Ma è sempre stato così?

Prima dell'avvento degli alimenti per bambini era naturale lasciare il bambino al seno anche dopo i 2 anni e si cominciava con l'introdurre piccoli assaggi di cibi triturati a bambini che avevano ben più dei canonici 4-6 mesi.

di Gabriella Pacini

Pubblicità

Argomenti Correlati

Allattamento

Allattamento al seno e artificiale. Una guida utile per la mamma. Quando attaccarlo al seno, consigli per iniziare bene. Dal numero delle poppate, all'accrescimento del bambino, la dieta della mamma che allatta, i farmaci, i permessi per l'allattamento.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com