Attacchi di panico: Stare in piedi


Anoressia e attacchi di panico: L'ESPERIENZA DEL PANICO del Dr Alex Pagliardini: Stare in piedi

Anoressia - Bulimia - Obesità

Dipartimento di salute mentale RMD Centro integrato di psicoterapia: Psico-diagnostica, Terapia di gruppo, Terapia individuali, Gruppi Coordinamento e sinergia con le strutture internistiche territoriali - Via Giovagnoli, 29 - Roma - Per qualsiasi richiesta: Dr Elisabetta Spinelli - Tel. 333 3517503 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un breve riferimento al tema dell'assenza dell'autore, dell'eclissi dell'autore, credo non sia del tutto irrilevante per provare ad intendere l'esperienza del panico. A riguardo può essere utile riprendere una celebre conferenza tenuta da Michel Foucault nel 1969 al Collège de France di Parigi dal titolo "Che cosa è un autore?".

Erano anni in cui lo strutturalismo andava per la maggiore, soprattutto in Francia, e Foucault tenne questa conferenza di fronte ad un ristretto gruppo di uditori, alcuni d'eccezione - tra questi anche Lacan - a partire da una espressione di Beckett «che importa chi parla, qualcuno ha detto che importa chi parla».

Non è qui possibile entrare nei dettagli della conferenza ed indicarne la peculiare posizione rispetto a quella di altri strutturalisti. Quel che della riflessione foucaultiana ci interessa è la rigorosa affermazione della possibilità di emanciparsi dal carattere assoluto e dal ruolo di fondatore del soggetto supposto originario, dunque la possibilità di emanciparsi dall'idea di un soggetto sovrano, autorale, in sostanza dall'idea di soggetto della psicologia.

Questa operazione ha un corrispettivo in Lacan, dove conduce all'affermazione di un soggetto dipendente dal linguaggio, un soggetto parlato, scritto; il soggetto che parla è parlato, il soggetto è assoggettato al linguaggio, è effetto del linguaggio, dunque il soggetto è preso in quella struttura mobile, dinamica, relazionale, sistemica, struttura storica, simbolica, sociale, chiamata sia da Lacan, sia da Foucault, discorso.

In modo molto semplificato possiamo pensare al discorso come ad una impalcatura e al soggetto, preso nell'impalcatura, come al suo movimento, al suo dispiegamento. Per Lacan tale impalcatura per reggersi necessita di alcuni perni, della funzione del perno - sta qui una differenza fondamentale da Foucault, il quale, assieme a molti pensatori postmoderni, non condivide affatto la necessità di tali perni, indicati da Lacan come significanti padrone.

Allora, in un modo molto semplice, possiamo iniziare ad intendere l'esperienza del panico come il crollo dell'impalcatura, crollo che, se siamo in sintonia con l'idea di discorso di Lacan, è dovuto alla debolezza e alla rigidità dei perni - debolezza e rigidità nella logica significante vanno sempre insieme -, perni che possiamo intendere come le identificazioni portanti e il godimento localizzato in essi.

Possiamo fissare una questione importante per il nostro ragionamento. Ciò che sostiene l'essere umano, ogni soggetto, che gli permette di stare in piedi e non cadere come una buccia, non essere ridotto a buccia come ci indica Joyce, è l'essere preso in un discorso, che potremmo anche dire l'essere preso nella divisione del desiderio; l'esperienza del panico è il crollo di questa presa.

Stare in piedi Il panico come fallimento dell'angoscia Il soggetto del panico Tutto è vita L'uso del panico Direzione della cura L'istante assoluto Note

Pagina aggiornata il 10 giugno 2009

Pubblicità

Argomenti Correlati

Anoressia

Anoressia e bulimia, cosa c'è dietro al disturbo. Non si mangia soltanto per sostentarsi, mangiare è un'attività carica di simboli e con essa esprimiamo la nostra relazione con il mondo

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti