L'abuso sessuale


Anoressia. L'abuso sessuale è una delle esperienze traumatiche più frequenti nei DCA. Il più delle volte si tratta di esperienze infantili come abolite, cancellate dalla memoria che spesso riemergono prepotentemente attraverso il sintomo.

Talora sono confessate per la prima volta nel corso dell'esperienza terapeutica, altre volte il soggetto ha sempre saputo ma ha serbato dentro di sé per anni e anni, qualcosa di inconfessabile, di impossibile a dire.

Gli abusi sessuali subiti nell'infanzia possono essere: abusi sessuali intrafamiliari o abusi sessuali extrafamiliari. La situazione più frequente è l'abuso intrafamiliare.

Gli abusi sessuali manifesti sono prevalentemente consumati da figure di riferimento significative: si tratta più spesso del padre, lo zio, il nonno, ma anche madri e fratelli possono essere abusanti.

Non di rado chi è autore di condotte abusanti ha a sua volta subito esperienze simili. La particolare intimità che esiste con l'abusante è la causa più evidente della perdita della fiducia nei confronti del mondo: Esempio:  Mariafa parte di una famiglia senza segreti: "Come parli ti portano via tutto".

  • Il padre è ostile, la madre rifiutante
  • A 14 anni va a lavorare dal padrino: incontra la famiglia dell'abusante.
  • Qui, nel negozio dello padrino per la prima volta è riempita di affetto e di attenzioni. Dopo il lavoro, il padrino porta lei e le altre lavoranti sul retro dove partecipa a giochi sessuali in posizione di preferita.
  • Difficile inchiodare questo bravo padre alle sue responsabilità.
  • Lei si rifugia nel sintomo, il suo aspetto deforme di anoressica la esibisce e nasconde insieme.

Lei pensa di essere rifiutata per il suo aspetto. Si vede qui la situazione tipica dell'abuso intrafamiliare:

1. Essere lasciata cadere dall'Altro familiare(in questo caso tutta la famiglia di Maria si disinteressa a lei), si vede come questa ragazza anoressica non ha nessun posto nella sua famiglia.

2. Impossibilità di dire in un contesto in cui si è espropriati dell'intimità in un clima di compiacenza silenziosa. L'Altro che dovrebbe fare da garante della legge è invece l'abusante (oppure il complice). Non c'è nessun terzo a cui rivolgersi. La legge si rivela completamente arbitraria, la dimensione di solitudine, di abbandono totale, di derelizione, è assoluta.. Il terzo,il padre Edipico è il garante che abitualmente deve proteggere, che deve dare i limiti al godimento mortifero delle pulsioni distruttive

3. Ci si rifugia nella menzogna del sintomo: La menzogna collettiva di tutta la famiglia che non vede e non sente, non ha occhi per Maria, diviene una menzogna iscritta sul corpo del soggetto.

Maria vuole scomparire come soggetto, risucchiato dal senso di abbandono, di vergogna e dalla colpa Recupera visibilità attraverso l'orrore che suscita il suo corpo di anoressica. Lo stesso vale per Daniela coi suoi 130 kili.

Anoressia - Bulimia - Obesità Dipartimento di salute mentale RMD

Centro integrato di psicoterapia: Psico-diagnostica, Terapia di gruppo, Terapia individuali, Gruppi Coordinamento e sinergia con le strutture internistiche territoriali

Via Giovagnoli, 29 - Roma - Per qualsiasi richiesta: Dr Elisabetta Spinelli - Tel. 333 3517503 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina aggiornata il 10 giugno 2009

Pubblicità

Argomenti Correlati

Anoressia

Anoressia e bulimia, cosa c'è dietro al disturbo. Non si mangia soltanto per sostentarsi, mangiare è un'attività carica di simboli e con essa esprimiamo la nostra relazione con il mondo

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo