Disabili e lavoro, legge 68/99: esoneri e compensazioni territoriali


ESONERI PARZIALI.

I datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici che, per le speciali condizioni delle loro produzioni non possono occupare l'intera quota, possono, previa richiesta ai servizi provinciali per l'impiego, essere parzialmente esonerati dall'assunzione di disabili.

La condizione è che versino al fondo regionale per l'occupazione(1) un contributo giornaliero di 13 euro per ogni giorno lavorativo e per ciascun lavoratore disabile non occupato.

I parametri valutativi per la concessione dell'esonero(2) sono:

  • faticosità della prestazione lavorativa;
  • pericolosità intrinseca al tipo d'attività svolta dall'azienda;
  • particolare modalità di svolgimento dell'attività lavorativa.

Attenzione!

La concessione dell'esonero parziale si intende a tempo determinato(3): pertanto, trascorso un minimo di 6 mesi dalla concessione, i servizi per l'impiego possono proporre iniziative di collocamento mirato per l'inserimento di lavoratori disabili (4).

COMPENSAZIONE TERRITORIALE

È prevista la possibilità di assumere un numero superiore (rispetto alla quota d'obbligo) in alcune unità produttive a compenso di minori assunzioni in altre, operanti nella stessa regione.

Per i datori di lavoro privati, la compensazione territoriale può essere autorizzata anche tra unità produttive ubicate in regioni diverse.

(1) Art. 14, legge 68/99.

(2) Decreto ministro del Lavoro 357/2000.

(3) Art. 1 d.m. 357/2000.

(4) Art. 3 comma 3 d.m. 357/2000.

L'inserimento lavorativo del disabile (legge 68/99) Legge 68/99: struttura e significative innovazioni La legge in dettaglio e aventi diritto Collocamento mirato Metodo di computo per la quota di disabili da assumere Esoneri parziali e compensazione territoriale
Servizi di collocamento obbligatorio, modalità assunzione e graduatorie Metodo di richiesta d'avviamento Rapporto di lavoro Convenzioni e cooperative sociali Agevolazioni per l'assunzione e Fondo regionale per l'occupazione dei disabili Concorsi pubbliche amministrazioni, obbligo di certificazione, disposizioni transitorie

Pubblicata marzo 2005

Pubblicità

Argomenti Correlati

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti