Gravidanza, l'aumento di peso nelle donne obese si riduce con un programma alimentare

I ricercatori hanno riscontrato che le donne obese che hanno preso parte a un programma di gestione del peso durante la gravidanza sono aumentate significativamente meno durante la gravidanza e hanno avuto una minore proporzione di bambini grandi per l'età gestazionale (LGA) delle donne obese che hanno ricevuto un unico consiglio sulla dieta.

Donne obese in gravidanza

Di 114 donne incinte con un indice di massa corporea (BMI) più alto di 30kg/m2, quelle che sono state casualmente assegnate a un intervento di gestione del peso tramite un gruppo, sono aumentate di una media di 5.0 kg di peso dal momento della randomizzazione a 34 settimane di gestazione in confronto agli 8.4 kg delle donne che avevano ricevuto consiglio in un'unica seduta con un dietologo (P<.001). Lo riferisce Kimberly K. Vesco, medico, ostetrico/ginecologico e ricercatore clinico per il Kaiser Permanente Center per la ricerca sulla Salute a Portland, Oregon. L'articolo è stato pubblicato nel numero di settembre di Obesity.

Solo il 9% dei bambini nati da donne nel gruppo di gestione del peso era grande per l'epoca gestazionale in confronto al 26% di quelli nati da donne nel gruppo di controllo (P=.002). I neonati che sono grandi per l'età gestazionale sono a maggior rischio di essere sovrappeso, avendo una aumentata massa grassa e avendo una più alta pressione sistolica del sangue rispetto ai loro coetanei di peso gestazionale normale.

" Il nostro intervento di cambiamento generale dello stile di vita ha prodotto minore aumento di peso gestazionale e ha ridotto la probabilità di bambini grandi fra le donne obese. Se questo o interventi simili possano migliorare la salute della madre e del bambino a lungo termine è ancora da dimostrare", scrivono gli autori.

"La maggior parte delle donne nel nostro intervento ha preso un po' di peso, ma ne hanno preso e conservato significativamente meno delle donne che non hanno partecipato all'intervento", ha detto il dottor Vesco in un comunicato stampa. "Anche con un sostegno, è difficile limitare l'aumento di peso durante la gravidanza, quindi le donne che sono sovrappeso o obese dovrebbero puntare al limite minimo di aumento di peso raccomandato dall'Istituto di medicina e dovrebbero cercare appoggio e consiglio nutrizionale per essere aiutate a raggiungere i loro scopi".

Le linee guida dell'Istituto di medicina, pubblicate nel 2009, raccomandano che le donne obese, definite come quelle con un indice di massa corporea di 30 mg/kg2 o più, aumentino un totale da 5 a 9 chili e che la percentuale di aumento di peso durante il secondo e il terzo trimestre abbia una media di 0.22 kg/settimana (fra 0.17 - 0.27 kg/settimana).

Gli autori hanno casualmente assegnato le donne obese incinte a ricevere o un'unica sessione di consiglio dietetico o l'intervento sullo stile di vita, che consisteva in una combinazione di dieta e raccomandazioni sull'esercizio e tecniche di autogestione comportamentale per aiutare le partecipanti a iniziare e mantenere cambiamenti comportamentali salutari.

Le donne nel gruppo di intervento hanno ricevuto il consiglio di adottare una dieta basata sul piano di Approcci Dietetici per Fermare l'Ipertensione e di impegnarsi in almeno 30 minuti di attività fisica moderata ogni giorno se non c'erano controindicazioni mediche o ostetriche.

Le donne nel gruppo di controllo sono state informate su come avere una dieta salutare, senza riferimento specifico al piano di Approcci Dietetici per Fermare l'Ipertensione. La sessione è stata l'unica addizione di studio alla loro routine di assistenza ostetrica.

Come notato prima, le donne nel gruppo di intervento hanno preso meno peso durante la gravidanza e hanno avuto una più bassa percentuale di bambini LGA, ottenendo 2 dei 3 scopi primari dello studio.

Il terzo scopo, cambiamento di peso medio dal punto di partenza a due settimane dopo il parto, era anche significativamente migliore fra le donne nel gruppo di gestione attiva del peso. Queste donne hanno avuto una diminuzione media di peso di 2.6 kg in confronto all'aumento medio di 1.2 kg fra quelle del gruppo di controllo (differenza media di cambiamento, -3.8; P< .001).

Inoltre, le donne nel gruppo di intervento hanno avuto una minor prevalenza di aumento di peso oltre i 0.27 kg/settimana raccomandati nelle linee guida dell'Istituto di medicina (44% contro 82%; P < .001).

Lo studio è stato sostenuto dall'Istituto nazionale della Salute del Bambino e Sviluppo Umano. Gli autori non hanno avuto rapporti finanziari rilevanti.

Tratto da Medscape Medical News

IN ARGOMENTO:

Guida alla gravidanza

Alimentazione e nutrizione in gravidanza

Obesita, cause e cure

Come prevenire l'obesità infantile

Agenda di gravidanza online

Colesterolo: cause, sintomi, diagnosi e cura

 

8 settembre 2014

Pubblicità

Argomenti Correlati

Gravidanza

Sei incinta? Ecco cosa fare. Quali esami in gravidanza e quando, la diagnosi prenatale, le malattie in gravidanza, il parto naturale, l'epidurale e il cesareo. La guida di Vita di Donna, dagli stili di vita all'alimentazione in gravidanza.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti