Riposi giornalieri per allattamento

Riposi giornalieri per allattamento, informazioni e spiegazioni

Quando: Entro il primo anno di età del bambino/a

Riposi giornalieri: 2 ore di permesso se l'orario di lavoro superiore alle 6 ore giornaliere; 1 ora se l'orario è inferiore

Competono al padre quando:

  • i figli sono affidati al solo padre;
  • in caso di morte o grave infermità della madre;
  • in alternativa alla madre che non intende avvalersene;
  • quando la madre non è lavoratrice dipendente.

In caso di parto plurimo le ore di permesso sono raddoppiate - a prescindere dal numero di gemelli - e le ore aggiuntive rispetto a quelle attuali possono essere utilizzate dal padre anche congiuntamente alla madre.

Artt.39,40 e 41 D.Lgs. 151/2001

Riposi giornalieri della madre

II datore di lavoro deve concedere alle lavorarne! madri, durante il primo anno di vita del bambino/a, due periodi di riposo che vengono accordati in base all'effettivo orario giornaliero di lavoro:

  • 2 ore se l'orario di lavoro è pari o superiore alle 6 ore giornaliere, i due periodi di riposo sono anche cumulabili durante la giornata;
  • 1 ora se l'orario di lavoro giornaliero è inferiore alle 6 ore.

Tuttavia, quando il datore di lavoro mette a disposizione in azienda una camera d'allattamento o un asilo nido, i permessi di lavoro giornalieri si riducono temporaneamente della metà, per cui in caso di orario di lavoro pari o superiore alle 6 ore il permesso è di un 1 ora che si riduce a 1/2 ora in caso di orario inferiore alle 6 ore.

La distribuzione delle ore di riposo durante la giornata deve essere concordata tra la madre ed il datore di lavoro, tenendo anche conto delle esigenze di servizio.

Non è consentito alcun trattamento economico sostitutivo.

"Ai fini del diritto ai riposi giornalieri di cui trattasi (e al relativo trattamento economico), va preso a riferimento l'orario giornaliero contrattuale normale quello, cioè, in astratto previsto- e non l'orario effettivamente prestato in concreto nelle singole giornate". (http://www.inps.it/circolari/Circolare%20numero%2095%20bis%20del%206-9-2006.htm)

Riposi giornalieri del padre

Le nuove disposizioni di legge estendono al padre lavoratore dipendente, in alternativa alla madre, i riposi giornalieri riconosciuti durante il 1 ° anno di vita del bambino/a nei seguenti casi:

  • che la madre lavoratrice dipendente non se ne avvalga;
  • che la madre non sia lavoratrice dipendente;
  • che i figli siano affidati solo al padre;
  • In caso di morte o grave infermità della madre.

Tale diritto non è riconosciuto al padre se la madre è in congedo di maternità o in congedo parentale.

E' da ritenere escluso il diritto del padre ai riposi orari quando la madre non svolge attività lavorativa (casalinga o disoccupata), fatta salva l'ipotesi di grave infermità della stessa.

Il padre deve presentare un certificato che attesti la condizione della madre.

In merito al numero di ore di riposo spettanti al padre, si precisa che lo stesso ne può fruire in base al proprio orario giornaliero di lavoro.

Pagina aggiornata il 19/3/2010

Pubblicità

Argomenti Correlati

Gravidanza

Sei incinta? Ecco cosa fare. Quali esami in gravidanza e quando, la diagnosi prenatale, le malattie in gravidanza, il parto naturale, l'epidurale e il cesareo. La guida di Vita di Donna, dagli stili di vita all'alimentazione in gravidanza.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti