Ipertensione in gravidanza - Ridurre il rischio di disordini ipertensivi in gravidanza


Indice articoli

 

1.2 Gestione della gravidanza con ipertensione cronica

Le donne con ipertensione cronica dovrebbero ricevere consiglio e trattamento in linea con "Ipertensione: la gestione dell'ipertensione in adulti in assistenza primaria" (NICE linea guida clinica 34), a meno che non differiscano specificatamente dalle raccomandazioni in questa linea guida.

1.2.1 Consiglio pre-gravidanza

1.2.1.1 Avvisare le donne che prendono enzima convertitore di angiotensina (ACE) inibitori o bloccanti del ricettore di angiotensina II (ARBs):

  • che c'è un aumentato rischio di anormalità congenite se si prendono questi farmaci durante la gravidanza
  • di valutare un altro trattamento anti-ipertensivo con l'operatore sanitario responsabile per gestire l'ipertensione se hanno in programma la gravidanza.

1.2.1.2 Smettere il trattamento ipertensivo se prendono inibitori ACE o ARBs se restano incinte (preferibilmente entro due giorni lavorativi dalla notificazione della gravidanza) e offrire alternative.

1.2.1.3 Avvisare le donne che prendono clorotiazide:

  • che può esserci un aumentato rischio di anormalità congenita e complicanze neonatali se si prendono questi farmaci durante la gravidanza
  • di valutare un altro trattamento anti-ipertensivo con l'operatore sanitario responsabile di gestire l'ipertensione, se hanno in programma una gravidanza.

1.2.1.4 Avvisare le donne che fanno trattamenti ipertensivi diversi da inibitori ACE, ARBs o clorotiazide che la limitata evidenza disponibile non ha mostrato un aumentato rischio di malformazione congenita con questi trattamenti.

1.2.2. Dieta

1.2.2.1 Incoraggiare le donne con ipertensione cronica a mantenere basso il loro consumo dietetico di sodio, riducendo o sostituendo il sale di sodio, perché questo può ridurre la pressione sanguigna.

1.2.3 Trattamento dell'ipertensione

1.2.3.1 Nelle donne incinte con ipertensione cronica senza complicanze tendete a mantenere la pressione sanguigna più bassa di 150/100 mmHg.

1.2.3.2 Non offrire alle donne incinte con ipertensione cronica senza complicanze trattamento per abbassare la pressione sanguigna diastolica sotto 80mmHg.

1.2.3.3 Offrire alle donne incinte con danno degli organi dovuto a ipertensione cronica (ad esempio malattia del rene) trattamento con lo scopo di mantenere la pressione sanguigna più basa di 140/90 mmHg.

1.2.3.4 Offrire alle donne incinte con ipertensione cronica secondaria il deferimento a uno specialista in disordini ipertensivi.

1.2.3.5 Offrire alle donne con ipertensione cronica trattamento ipertensivo in base al trattamento preesistente, profili di effetti collaterali e teratogenicità.

1.2.4 Consultazioni antenatali

1.2.4.1 In donne con ipertensione cronica, bisogna programmare consultazioni antenatali aggiuntive basate sui bisogni individuali della donna e del bambino.

1.2.5 Programmazione della nascita

1.2.5.1 Non offrire la nascita a donne con ipertensione cronica la cui pressione sanguigna sia più bassa di 160/110 mmHg, con o senza trattamento ipertensivo, prima di 37 settimane.

1.2.5.2 Per le donne con ipertensione cronica la cui pressione sanguigna è più bassa di 160/110 mmHg dopo 37 settimane con o senza trattamento ipertensivo, il momento della nascita e le indicazioni materne e fetali per la nascita dovrebbero essere concordati fra la donna e l'ostetrico senior.

1.2.5.3 Offrire la nascita a donne con ipertensione grave cronica e refrattaria, dopo che un ciclo di corticosteroidi (se necessario) è stato completato.

1.2.6 Investigazione postnatale, monitoraggio e trattamento

1.2.6.1 In donne con ipertensione cronica che hanno partorito, misurare la pressione sanguigna:

  • giornalmente per i primi due giorni dopo la nascita
  • almeno una volta fra il terzo e il quinto giorno dopo la nascita
  • come clinicamente indicato se il trattamento ipertensivo è cambiato dopo la nascita.

1.2.6.2 In donne con ipertensione cronica che hanno partorito, tendere a mantenere la pressione sanguigna più bassa di 140/90 mmHg.

1.2.6.3 In donne con ipertensione cronica che hanno partorito:

  • continuare il trattamento anti-ipertensivo antenatale.
    analizzare trattamento anti-ipertensivo a lungo termine 2 settimane dopo la nascita.

1.2.6.4 Se una donna ha preso metildopa per trattare l'ipertensione cronica durante la gravidanza, smettere entro 2 giorni dalla nascita e ricominciare il trattamento anti-ipertensivo che la donna faceva prima di programmare la gravidanza.

1.2.6.5 Offrire alla donna con ipertensione cronica un'analisi medica all'analisi postnatale (6-8 settimane dopo la nascita) con il team di assistenza pre-gravidanza.

Pubblicità

Argomenti Correlati

Gravidanza

Sei incinta? Ecco cosa fare. Quali esami in gravidanza e quando, la diagnosi prenatale, le malattie in gravidanza, il parto naturale, l'epidurale e il cesareo. La guida di Vita di Donna, dagli stili di vita all'alimentazione in gravidanza.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Allattamento al seno

Sei hai problemi ti aiuta Gabriella Pacini Consulente internazionale per l'allattamento al seno (IBCLC) Tel. 3339856046 oppure scrivi gabriella.pacini@gmail.com