L'orario di lavoro


Nel nostro paese la prima regolamentazione dell'orario di lavoro risale al 1923, anno in cui si è limitato per legge l'orario giornaliero a 8 ore, e quello settimanale a 48.

Nei primi anni settanta, un deciso impulso alla riduzione di orario è provenuto dai contratti di categoria, in molti dei quali è stata introdotta la settimana di 40 ore, su 5 giorni lavorativi.

Dopo circa un quarto di secolo, con l'articolo 13 della legge 196/97, la conquista contrattuale delle 40 ore settimanali è divenuta la norma per tutto il mondo del lavoro dipendente.

Nel 2003, la materia dell'orario di lavoro è stata di nuovo profondamente modificata.

Il governo infatti ha recepito mediante il decreto legislativo 66/03, la Direttiva europea n. 104/93 sull'orario di lavoro, dandone un'interpretazione che ha sollevato forti critiche dal parte di Cgil, CisI, Uil secondo le quali il decreto legge:

  • non teneva conto delle condizioni di miglior favore del quadro legislativo e contrattuale del nostro paese, al contrario di quanto prescriveva la direttiva europea stessa;
  • limitava l'autorità del contratto nazionale rispetto alla contrattazione aziendale e territoriale, nel determinare i regimi e le flessibilità dell'orario di lavoro.

Oltre al decreto legislativo 66/03 l'orario di lavoro è regolato dai contratti collettivi.

Tuttavia dovendo questa materia tener conto di specificità settoriali e professionali, esistono oggi diverse tipologie contrattuali di sistemi di orari.

Per questa ragione è sempre importante avere una conoscenza approfondita del contratto collettivo applicato nel luogo di lavoro.

Le informazioni relative all'orario di lavoro devono essere chiare e accessibili a tutti i dipendenti (artt. 12 e 17 RD 1955/23).

L'indicazione dell'ora di inizio e di termine del lavoro, della durata degli intervalli e dei riposi del personale deve essere affissa in un luogo stabilito. Se non è possibile esporre l'orario di lavoro, esso deve essere comunque visibile nel luogo in cui viene corrisposta la retribuzione.

Qualora invece l'orario di lavoro non sia comune a tutti i dipendenti, i diversi turni devono essere comunicati direttamente a ciascuno reparto ead ogni categoria professionale.

Pubblicità

Argomenti Correlati

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582