Menopausa, la terapia cognitivo-comportamentale scaccia i sintomi


Menopausa e sintomi. La notizia è che una terapia cognitivo-comportamentale, con poche sedute, potrebbe ridurre i sintomi della menopausa. Questa è la sintesi di uno studio pubblicato sulla rivista specialistica britannica "Menopause".

La menopausa arriva prima o poi perché è un periodo fisiologico della vita di ogni donna. L'approccio sbagliato è quello di trattare quindi la menopausa come se fosse una malattia cronica. E' un errore ricorrere quindi a farmaci per un tempo indefinito o addirittura fare ricorso a dei centri specialistici.

I sintomi tipici, che non sempre tutte le donne avvertono come intollerabili, sono le vampate di calore, sudorazione notturna, insonnia o disturbi digestivi.

Lo studio portato a termine dal King's College di Londra va verso il trattamento di questi sintomi con metodi alternativi. Si può superare questo periodo senza ricorrere alla Terapia ormonale sostitutiva (TOS) che, anche se efficacie, comporta dei rischi di cancro al seno e di malattie cardiache.

La ricerca coordinata da Myra Hunter ha consentito di rilevare gli effetti positivi dopo sei settimane di terapia cognitivo-comportamentale. Oltre i due terzi, infatti, delle donne che hanno partecipato a sessioni terapeutiche collettive e di auto-aiuto hanno rilevato una riduzione "clinicamente significativa" dei sintomi più comuni.

Secondo la Hunter, i risultati dimostrano che questo tipo di approccio è un'alternativa efficace per le donne durante la transizione verso la menopausa e la postmenopausa".

Lo scopo della terapia, ha chiarito la ricercatrice, è quello di modificare alcuni modi di pensare che portano a comportamenti errati che poi innescano la sintomatologia fisica.

La Hunter ha spiegato che il primo obiettivo dell'intervento terapeutico passa per l'accettazione del sintomo con "esercizi di respirazione per focalizzare l'attenzione lontano dai flash di calore e dai pensieri negativi".

Lo studio è stato eseguito su 140 volontarie soggette a sudorazione notturna e vampate di calore. Tutte presentavano almeno 10 episodi settimanali. Una parte delle donne è stata quindi indirizzata alla terapia di gruppo, mentre un'altra alla terapia di auto-aiuto.

Il risultato ottenuto dopo sei settimane è stato incoraggiante. Il 73% delle donne che hanno partecipato alle sessioni di auto-aiuto ha riferito di un calo significativo dei sintomi. Stesso risultato, anche se su una percentuale di poco inferiore (65%) per quelle che hanno frequentato la terapia di gruppo.

La percentuale delle donne che invece non avevano utilizzato nessuno dei due trattamenti crolla al 21%.

IN ARGOMENTO:

Pap test in menopausa

Terapie alternative alla TOS per le vampate e sintomi della menopausa

Disturbi del desiderio in post menopausa, la terapia al testosterone serve a poco

12 marzo 2012

Pubblicità

Argomenti Correlati

Menopausa

Menopausa, cos'è? Cosa succede alla donna in menopausa? I sintomi, i rimedi, la dieta, l'alimentazione e gli stili di vita.

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti