I danni al fegato da integratori triplicano in 10 anni. Lo studio


Secondo un recente studio, gli integratori della dieta o di erboristeria non regolamentati (HDS) usati dai bodybuilder e da donne di mezza età che cercano di perdere peso sono diventati sempre più importanti come cause di danni al fegato nel corso degli ultimi 10 anni.

Integratori alimentari

Victor J. Navarro, e i colleghi del Network dei danni al fegato prodotti da farmaci (DILIN) hanno condotto una prova prospettiva in siti DILIN dal 2004 al 2013. Hanno arruolato 839 persone con danni al fegato indotti da farmaci causati da HDS o farmaci convenzionali. Hanno escluso i casi relativi all'acetaminofene.

L'articolo è stato pubblicato online il 25 agosto in Hepatology

Dei casi di danni al fegato rilevati, 45 erano attribuiti a integratori per bodybuilding, 85 a integratori non per bodybuilding e 709 causati da farmaci. Durante i 10 anni del periodo di studio, la proporzione dei casi legati a HDS è aumentata dal 7% al 20%.

I ricercatori hanno classificato gli HDS come per bodybuilding o no sulla base di una ricerca sull'etichetta del prodotto e su informazioni di marketing da Internet. Gli integratori non da bodybuilding più comunemente usati erano, secondo gli autori, multivitamine, calcio e olio di pesce. La casualità fra l'integratore e l'effetto sul fegato è stata determinata dall'opinione di esperti.

Lo studio DILIN includeva pazienti sia con ittero o coagulopatia, con qualsiasi aumento delle transaminasi o della fosfatasi alcalina, che pazienti con aumento fino a cinque volte. I pazienti con malattie del fegato non relative a farmaci sono stati esclusi.

Fra i 45 pazienti che usavano HDS non per bodybuilding, 3 sono morti (13%). Una morte è stata il risultato di "una complicanza procedurale endoscopica". In contrasto, non ci sono state morti fra gli 85 consumatori di integratori per bodybuilding. Ci sono stati, tuttavia, 50 (3%) morti fra i 709 pazienti con danno al fegato risultante da farmaci convenzionali.

Secondo gli autori, i danni al fegato causati da integratori non per bodybuilding erano più gravi di quelli associati ad altre cause. Sono risultati nella morte o nella necessità di trapianto del fegato in 13 pazienti, tutte donne, che avevano un'età fra i 27 e i 73 anni. I prodotti HDS associati con la morte o la necessità di trapianto includevano iniezioni energetiche, "Viagra erboristico", misture di erbe cinesi, composti ayurvedici e vari prodotti di "pulizia" del colon e altro.

La tossicità per il fegato associata con gli integratori per bodybuilding veniva osservata principalmente in giovani uomini, in cui era associata a itterizia prolungata (in media 91 giorni), ma senza fatalità o necessità di trapianto del fegato. Gli autori notano che il percorso del danno nel gruppo bodybuilder somigliava a precedenti analisi di danni al fegato da prodotti per bodybuilding, alcuni dei quali erano sospetti contenere steroidi anabolizzanti.

"Mentre molti americani credono che gli integratori siano sicuri, le regole del governo (Atto Educazionale della Salute degli Integratori Dietetici del 1994) richiedono meno evidenza di sicurezza nei prodotti di mercato di quanta ne sia richiesta per i prodotti farmaceutici convenzionali. Con meno controllo stringente per gli integratori di erbe e dietetici, c'è un maggiore potenziale per conseguenze dannose incluse condizioni di rischio per la vita", ha spiegato il dottor Navarro del Centro Medico Einstein, di Philadelphia, Pennsylvania in un comunicato stampa.

Gli autori mettono anche in guardia contro le eccessive generalizzazioni delle loro conclusioni: "Come notato, il DILIN non è uno studio basato sulla popolazione e sebbene ci fosse una proporzione crescente di malattie attribuibili agli HDS durante lo studio, non si può concludere che il problema sia attualmente in aumento negli Stati Uniti".

Concludono, tuttavia, che numerosi prodotti HDS sono stati associati con danni al fegato e che danni al fegato indotti da HDS hanno più probabilità di necessitare di un trapianto del fegato di quanto lo sia l'epatossicità associata con farmaci convenzionali. Raccomandano di richiedere ai produttori di elencare ogni ingrediente identificabile in tutti i prodotti implicati con HDS, insieme ad analisi tossicologiche di quegli ingredienti che appaiono frequentemente fra questi prodotti.

IN ARGOMENTO:

Gli integratori alimentari, a che cosa servono?

Integratori alimentari, rischio cancro se contengono l'alchilbenzene

Integratori alimentari, alcuni possono danneggiare la salute

29 settembre 2014

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti