Legittima l'obiezione del giorno dopo


E' legittima obiezione coscienza sulla prescrizione della pillola del giorno dopo, spetta al Ssn garantire la presenza di medici non obiettori

Bisogna tutelare tutte le donne, ma il medico non è un 'erogatore automatico' di farmaci. Lo afferma il presidente dell'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Roma, Mario Falconi, commentando le parole del ministro della Salute Livia Turco che venerdì, in una lettera alla Federazione nazionale degli Ordini dei medici, aveva detto che "la prestazione va assicurata" e le donne non vanno lasciate sole. Tutto questo, dice Falconi in una nota, rientra già "nel dovere deontologico di ogni medico".

Per Falconi, "vanno sempre e comunque salvaguardati e garantiti i diritti dei cittadini", ma "ci piacerebbe - afferma - che il ministro della Salute ci aiutasse a spiegare loro che esistono anche doveri e diritti dei medici, per evitare che qualcuno pensi che si possa richiedere a un medico un farmaco con le stesse modalità con le quali si può ottenere un prodotto da banco o un profilattico da un dispensatore automatico. Siamo d'accordo che non vada mai privilegiato il 'muro contro muro', come afferma il ministro - prosegue Falconi - purché ci sia chiarezza da parte di tutti e non demagogia".

Per quanto riguarda nello specifico la pillola del giorno dopo, "tenuto conto che a tutt'oggi la letteratura scientifica internazionale non sembra abbia risolto in via definitiva il dilemma se la pillola del giorno dopo agisca impedendo la fecondazione dell'ovulo o l'impianto dell'ovulo fecondato, è assolutamente legittima l'eventuale obiezione di coscienza" . Spetta al servizio pubblico "garantire la presenza di medici non obiettori sempre e comunque".

Secondo Falconi, inoltre, anche per i medici non obiettori l'eventuale prescrizione della pillola del giorno dopo è da considerarsi il momento finale di un atto medico, a tutela della salute della donna. "Se viceversa qualcuno pensa - conclude il presidente dei medici romani - che il medico, in questo caso, debba essere soggetto passivo e mero esecutore di una richiesta, forse non ha capito cosa voglia dire essere medici.

E allora si cambi la legge facendo dispensare il farmaco dalle farmacie, come avviene in altri Paesi o addirittura nei supermercati come negli Usa. Vorremmo rassicurare il ministro che la stragrande maggioranza dei medici italiani opera per il bene del paziente, anche se troppo spesso deve farlo in condizioni di enormi difficoltà"

Pagina pubblicata il 06 aprile 2008

IN ARGOMENTO:

Pillola del giorno dopo, istruzioni per ottenere la ricetta. Ecco il testo da dare al medico obiettore

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582