Pillola del giorno dopo e la disinformazione del Movimento per la Vita


Il 10 giugno l'ADUC (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori) pubblica sulle pagine del suo portale un comunicato dal titolo: 'Pillola del giorno dopo non è un abortivo. Attenzione alla disinformazione del Movimento per la Vita'.

Il 18 giugno il MpV risponde all'accusa confermando la potenzialità abortiva del Norlevo (il nome della pillola). A conforto dell'affermazione il MpV dichiara l'inesistenza di pronunciamenti da parte dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che indichino come 'contraccettivo' il farmaco in questione.

Nella replica viene sostenuto inoltre che 'il Comitato nazionale di bioetica, per emettere il suo parere nel 2004, ha esaminato tutta la letteratura scientifica mondiale al riguardo trovando solo delle fugaci affermazioni che negano l'abortività della pillola del giorno dopo''.

Potrebbe apparire una buona argomentazione, ma in realtà nel 2005 il Dipartimento di Salute Riproduttiva e Ricerca dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Special Programme of Research, Development and Research Training in Human Reproduction, ha pubblicato un documento divulgativo in cui afferma che 'la contraccezione di emergenza con levonorgestrel ha dimostrato di prevenire l'ovulazione e di non avere alcun rilevabile effetto sull'endometrio (la mucosa uterina) o sui livelli di progesterone, quando somministrata dopo l'ovulazione', escludendo un effetto intercettivo su un eventuale ovulo fecondato.

Alle stesse conclusioni era giunta una review, pubblicata nel 2004 su Human Reproduction Update, che, dopo una lunga disamina dello stato dell'arte, concludeva che il 'levonorgestrel agisce principalmente inibendo o ritardando l'ovulazione, ma non previene la fertilizzazione o l'impianto'. Inoltre l'OMS ha inserito la contraccezione di emergenza in classe 1, cioè 'senza limitazioni' chiarendo, tra l'altro, che non vi sono controindicazioni all'utilizzo della pillola del giorno dopo ed in particolare: non è necessaria una visita medica; non è necessario un test di gravidanza; non sono necessari esami di laboratorio. Informazioni di facile accesso, sono sufficienti poche parole chiave per individuare sul Web i siti scientificamente autorevoli che trattano la materia.

Ma non tutti sanno cercare e questo è comprensibile. Quello che inquieta è invece la citazione parziale che il Movimento della Vita fa del foglio illustrativo del farmaco che recita: 'La contraccezione di emergenzaè un metodo di emergenza che ha lo scopo di prevenire la gravidanza, in caso di rapporto sessuale non protetto, bloccando l'ovulazione o impedendo l'impianto dell'ovulo eventualmente fecondato'' .

Anche questo appare come un chiarimento autenticamente orientato verso una corretta informazione, peccato che il foglietto illustrativo di un farmaco sia uno strumento statico, teso molto più alla salvaguardia medico legale della casa farmaceutica che alla corretta informazione del medico e del paziente.

Qualunque medico che facesse riferimento a ciò che c'è scritto sul foglietto illustrativo, invece che nelle ricerche più recenti, sarebbe considerato un incompetente.Qqqq Se questa è la replica all'accusa di fare cattiva informazione, risposta peraltro accompagnata da un atteggiamento di sfida 'siamo pronti a essere smentiti (difficilmente!)', non si può che restare sbalorditi di cotanta superbia.

Ciò offende il pensiero autonomo e l'intelligenza di chi legge, oltre ad offrire un pessimo servizio alla causa che il Movimento della Vita porta avanti. Piuttosto che cercare un confronto sui temi scientifici, più onesto sarebbe se il MpV si limitasse a diffondere la propria morale; altrimenti finirà per rimettere in discussione la forma terrestre.

Diffondere il 'verbo' in modo sincero e trasparente, solo in questo modo la morale cattolica potrà convincere la gente a non usare nessuna forma di contraccezione sicura, salvo quella 'naturale'. Solo così i figli di un preservativo rotto potranno essere doni della provvidenza. Rispetto di ogni morale e cautela nell'affrontare i temi che possono inficiare l'esistenza terrena, questo ci si aspetta.

MAURO DAVID

Per approfondire:

Pillola del giorno dopo, contraccezione di emergenza periodo ovulazione

Adolescenti e pillola del giorno dopo + 4%, non demonizziamo questo contraccettivo

Dubbi sulla pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo non è obiettabile

Pillola del giorno dopo e flusso abbondante

Cosa succede dopo la pillola del giorno dopo

Pillola del giorno dopo, istruzioni per ottenere la ricetta. Ecco il testo da dare al medico obiettore

Pagina pubblicata il 25 giugno 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582