Sul caso Englaro un atto dovuto


"Noi siamo già intervenuti con un atto di indirizzo che non ha fatto altro che sostanziare quella che è la summa dei mandati costituzionali e i pareri del Comitato nazionale di bioetica, di cui siamo portatori".

Ad affermarlo, dopo che il Piemonte ha aperto alla possibilità di accogliere Eluana Englaro nella Regione per dare esecuzione alla sentenza passata in giudicato che consente la sospensione dell'alimentazione artificiale dopo 17 anni di coma vegetativo permanente, è il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, che ne ha parlato ieri a Roma a margine di un convegno sulla salute femminile.

"Da parte nostra - ha proseguito Martini - non c'è stata nessuna ingerenza, anzi c'è stata la conferma del ruolo universalistico e di centralità della dignità della persona malata da parte del Servizio sanitario nazionale.

Credo, confermo e ribadisco che il comportamento del ministro del Welfare Maurizio Sacconi, che ha presentato l'atto di indirizzo con me e il sottosegretario Eugenia Roccella, sia stato un atto dovuto".

Pagina pubblicata il 21 gennaio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582