Pillola dei 5 giorni dopo, il Css: resta l'obbligo di ricetta


La "pillola dei 5 giorni dopo" si potrà ottenere solo con la prescrizione obbligatoria, a prescindere dell'età della richiedente. Questo è il parere espresso da Consiglio Superiore di Sanità. In caso di sospetta gravidanza in corso sarà necessario il test.

EllaOne, pillola dei 5 giorni dopo

Questo è il risultato ottenuto dal ministro della Salute Lorenzin che aveva chiesto il parere al Css per "per evitare gravi effetti collaterali nel caso di assunzioni ripetute in assenza di controllo medico".

Dopo il via libera dell'Ema (l'Agenzia europea dei farmaci), i Paesi europei, ultimo la Germania, hanno già eliminato l'obbligo della ricetta per la EllaOne (questo è il nome del farmaco).

L'Italia rimane invece al palo decidendo di non adeguarsi a quanto disposto dall'Europa.

"E' solo un parere ed è non vincolante - commenta Lisa Canitano dell'Associazione Vita di Donna - ora la parola passa all'Aifa e mi aspetto che tratti la questione in modo scientifico e non ideologico. Sul questo punto l'Ema è stata chiara, il farmaco non ha bisogno di prescrizione medica perché è sicuro ed efficacie. Definizioni che nascono da evidenze scientifiche e non da visioni retrive che vogliono fare delle donne italiane delle cittadine europee di serie B".

Sulla pillola dei 5 giorni dopo la confusione regna sovrana in questo Paese. Nel foglio illustrativo del farmaco, pubblicato sul sito dell'Aifa il 4 marzo scorso si legge che "ellaOne è adatto a qualsiasi donna in età fertile, comprese le adolescenti", inoltre "ellaOne non funziona in caso di gravidanza già in atto". E' incomprensibile quindi il parere del Css in merito ad un test in caso di sospetta gravidanza in atto perché, a prescindere dalla EllaOne, un donna che ha il sospetto di essere incinta il test lo fa comunque.

Insomma, il sospetto è che la questione non sia trattata in modo laico, ossia in scienza e coscienza. Ma staremo a vedere.

"Se l'Aifa confermerà il parere del Css - dice Canitano - per le donne italiane sarà un'altra tegola oscurantista che limiterà il loro diritto alla contraccezione e le obbligherà ancora ad estenuanti ricerche della ricetta, mentre in altri paesi europei è un farmaco da banco".

"Milioni di donne in decine di paesi hanno già utilizzato la EllaOne, confido nel buon senso e nell'approccio laico del ministro Lorenzin e dell'Aifa affinché anche le nostre donne possano godere di libertà di scelta", aggiunge Canitano.

IN ARGOMENTO:

La contraccezione di emergenza

Pillola dei 5 giorni dopo, attacco dei parlamentari cattolici: "e' abortiva"

11 marzo 2015

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti