USA: proposto un decreto fiscale che introduce il principio giuridico di "persona fetale"

Presentato dai repubblicani un decreto fiscale che consente l'introduzione della "persona fetale". L'intento è quello di creare un precedente per far passare il concetto legale che un feto ha gli stessi diritti di una persona.

All'interno del decreto c'è un oscura proposta che riguarda i beneficiari di conti di risparmio per istruzione universitaria nota come piani 529.

Pubblicità


Questa proposta rende esplicitamente legale la registrazione di un bambino non nato, cioè ancora in utero, come beneficiario. In particolare, la proposta non contiene nulla per impedire che un feto si qualifichi come beneficiario designato.

I gruppi anti aborto appoggiano l'iniziativa sottolineando che consentirà alle famiglie di risparmiare in anticipo sulle spese universitarie.

Tuttavia, non c'è attualmente nulla che impedisca a una persona di aprire un conto di piano 529 a nome di un tutore o genitore per poi trasferirlo al bambino dopo la nascita. Qualche mese in più di risparmio non fa una gran differenza sui tempi lunghi, considerato l'alto costo dell'educazione universitaria negli Stati Uniti.

Usare un linguaggio che implica che un "bambino non nato" ha diritti legali nei confronti di un piano di risparmio per l'università, apre un potenziale conflitto di interessi fra le donne che godono di diritti costituzionali e un embrione o feto. I legislatori potrebbero usare questo linguaggio per dire che non c'è differenza fra i due. Non c'è inoltre ragione scientifica per usare termini come "non nato" o "bambino nell'utero" se non per ragioni politicamente divisive.

Nonostante il linguaggio sia abbastanza vago per essere un pieno appoggio alla personalità fetale a livello federale, questa è ovviamente un'altra rappresentazione dei modi con cui i repubblicani USA tentano ridurre i diritti riproduttivi delle donne.

E' assolutamente reprensibile il fatto che nascondano questi tentativi in un decreto fiscale, già di per sé terribile, del quale beneficeranno quasi solo le persone più agiate.

Noi in USA speriamo che questo decreto fiscale non passi al Senato: è dannoso per i poveri, dannoso per le donne, dannoso per il 99% della popolazione.

Anna Maurya M.

24 novembre 2017

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta