Piemonte. Contro la violenza continua la raccolta firme di FIRMACONNOI!


(Torino) FIRMACONNOI Comitato Promotore della proposta di legge regionale di iniziativa popolare per l'istituzione di centri antiviolenza con case segrete invita a firmare per le donne vittime di violenza, per dar loro un luogo sicuro per ricominciare a vivere.

Attraverso la proposta ' che ha bisogno della firma di tutti ricorda il Comitato promotore della pdl ' 'si chiede che la Regione Piemonte istituisca Centri Antiviolenza con Case Segrete per donne sole o con figli/e - senza distinzione di etnia, età , handicap, orientamento sessuale, religione, cittadinanza - che hanno subito o sono esposte alla minaccia di violenza, in ogni sua forma (fisica, sessuale, psicologica, economica)

Che tali Centri siano collocati su tutto il territorio regionale, istituiti a livello locale e gestiti con il concorso diretto delle associazioni di donne, la cui storia ed esperienza costituisce elemento prezioso per affrontare e risolvere il problema

Che i Centri siano messi in grado di costruire una rete di interventi e svolgere attività  di formazione permanente per chi opera sul territorio e attività  di sensibilizzazione e informazione per le cittadine e i cittadini Che i Centri garantiscano la segretezza e la riservatezza alle vittime e la totale protezione nei percorsi che esse dovranno intraprendere per uscire dalle situazioni violente

Che i Centri vengano stabilmente finanziati attraverso risorse pubbliche e gestiti da personale qualificato in grado di accogliere e proteggere le vittime, tutelarle legalmente e promuovere percorsi di uscita dalla violenza, per tornare a vivere Che la Regione Piemonte istituisca fondi di garanzia per il sostentamento delle vittime che si allontanano da situazioni violente e fondi di solidarietà  per le spese legali'. 'La violenza contro le donne - fisica, sessuale, psicologica, economica - è un fatto di drammatica attualità , - RICORDA Firmaconnoi - un problema mondiale ancora non sufficientemente riconosciuto e denunciato, un reato contro la persona umana che troppo spesso rimane impunito. Una stima europea ci indica che almeno 1 donna su 5 ha subito nel corso della vita una qualche forma di violenza.La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani e rappresenta, in Europa, una delle prime cause di morte per le donne tra i 16 e i 50 anni.

In Italia si ritiene che ogni 3 morti violente, una riguardi donne uccise da un uomo della cerchia famigliare (marito, convivente, fidanzato, padre).

La raccolta firme iniziata l'8 marzo prosegue a Torino e su tutta la regione fino al 21 giugno p.v., e ad oggi hanno aderito all'iniziativa: Alma Terra, Alp-CUB Pinerolo, Associazione Amici Fondazione Sandro Penna, Associazione Femminile Frida Malan, Associazione Radicale Adelaide Aglietta, Associazione 'Viottoli' Comunità  Cristiana di base di Pinerolo, Auser volontari Torino, Casa delle Donne di Torino, Centro Psicoanalitico Trattamento dei Malesseri Contemporanei, Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile, CGIL Camera del Lavoro di Torino, CGIL Funzione Pubblica Torino, CGIL SPI Torino, CGIL CISL UIL Regionale, Coord. Regionale Donne S.P.I. CGIL Piemonte, Circolo Maurice, Comitato Provinciale Arcigay, Competere 97, Coop. Senza Frontiere, Coop. Sociale Esserci, Coord. Torino Pride-Gay Lesbiche Bisessuali Transgender, DIVA, Donne & Futuro, Emily Torino, Federazione Provinciale Partito della Rifondazione Comunista, Gruppo Abele, Gruppo Pesce Torino, Il Cerchio degli Uomini, MOICA, ProgettarSi, Promozione Donna, Retedonna, Scambiaidee, Tampep, Teatro Reginald-Centro di Dramaterapia/Asociacion Universitaria Interamericana, Telefono Rosa, UDI Torino.

AFFERMIAMO UN DIRITTO: FIRMA CON NOI! Perché la morte di una donna vittima di violenza comincia prima che si consumi un omicidio: una donna costretta al silenzio, che ha paura di denunciare, che non sa e non può proteggersi dal suo aggressore, che non può difendere se stessa e provvedere ai propri figli e figlie, che non sa dove rifugiarsi e da dove ricominciare a vivere è già  morta. Informazioni e adesioni: FIRMACONNOI Comitato Promotore della proposta di legge, Telefono: 3467254603 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.- Ciclinproprio cgilfp.via garibaldi 23/bis

Pagina pubblicata il 28 maggio 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti