Mamme, più in salute e felici se tornano subito al lavoro


Lavorare stanca? Non sembra proprio così, almeno secondo gli studiosi della Penn State University e dell'ateneo di Akron (USA). Se poi parliamo di mamme e di lavoro è a tempo pieno, a beneficiarne è la salute e la felicità.

mamme che lavorano

I risultati della ricerca, illustrati nel corso del meeting annuale dell'American Sociological Association che si tiene a Denver, sono riferiti a circa 2.540 donne che tra il 1978 e il 1995 sono diventate mamme.

I dati riferiscono che le condizioni psico-fisiche delle mamme tornate al lavoro a tempo pieno, subito dopo aver avuto un bambino, sono migliori di quelle che, invece, lasciano il lavoro o scelgono un contratto part time.

Secondo la ricerca, le prime hanno una forma fisica migliore, sono meno a rischio di cadere in depressione e manifestano una maggiore energia.

Quello lanciato da Adrianne French dell'università di Akron è un vero appello alle donne. "Lavorare fa bene", dice la ricercatrice che raccomanda alle donne di "non cedere a compromessi" di non rinunciare alle proprie aspirazioni personali "agli studi e alla carriera".

La French sintetizza così i risultati dello studio: "Il lavoro migliora la salute fisica e mentale delle donne perché migliora l'autostima e permette di raggiungere degli obiettivi, di mantenere un controllo sulla propria vita e di sentirsi autonome".

L'importante è che le donne non si annullino nel ruolo di angelo della casa che si prende cura dei figli e del marito. Lavorare per una mamma significa avere "un luogo in cui esprimere preparazione e competenza".

I dati della ricerca rilevano che a stare peggio, in termini di salute psico-fisica, sono le disoccupate che non hanno scelto questa condizione.

Essere a rischio di perdere un lavoro o sbattersi continuamente per trovarne uno "ha effetti negativi sulla salute soprattutto mentale, ma anche fisica", spiega la sociologa americana.

Insomma, considerati gli esiti della ricerca, la French si spinge a dare consigli alle mamme. Ad esempio quello di non interrompere il lavoro per non dover poi affrontare degli ostacoli, oppure, "rimandare il primo bimbo a dopo il matrimonio e a dopo la fine degli studi".

La sociologa si rivolge alle mamme e ribadisce che il lavoro "vi rende più sane", che è meglio prima "mettere da parte dei soldi per il vostro nido".

Quindi, lavorare il prima possibile dopo la nascita del bimbo anche perché una buona competenza professionale potrebbe rivelarsi utile in caso di divorzio.

Per approfondire:

La maternità e i suoi diritti

20 agosto 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo