Se questa è la difesa delle famiglie... Lettera aperta della Società italiana delle storiche


(Roma) Riceviamo e volentieri pubblichiamo il documento approvato dall'Assemblea della SIS il 5 maggio scorso relativamente alla mobilitazione 'a difesa della famiglia'.

'Di fronte alla recente mobilitazione sulla famiglia, che ignora le indagini scientifiche più rigorose, è nostro dovere ricordare che ' si legge nel documento - la famiglia non è affatto una soltanto, universale e naturale: in società  e tempi diversi sono esistiti tipi molto diversi di famiglia; nella storia più recente del nostro paese sono cambiati sia l'istituto familiare - caratterizzato fino al 1975 dalla gerarchia maschile - sia i nuclei e i rapporti familiari concreti.

Sostenere un unico modello positivo produce discriminazioni e suscita sensi di inadeguatezza in donne, uomini e minori che in esso non possano riconoscersi; - le famiglie non sono sempre e soltanto una comunità d'amore e di vita e il fatto di contrarre matrimonio non garantisce una superiore riuscita, anche come genitori, alle coppie coniugate rispetto alle coppie di fatto.

La violenza domestica, fatta anche di abusi psicologici oltre che fisici, è un fenomeno perpetrato in tutti i paesi, in tutte le fasce sociali, da persone normali: solo sul 10% di abusanti si riscontrano disturbi psichici o dipendenza da sostanze (fonti OMS); in Italia, 1 omicidio su 4 avviene in famiglia (Eures-Ansa 2005); quasi 2 milioni di donne hanno subito violenza dal partner o ex partner (ISTAT 2006); gli abusi e i maltrattamenti psicologici ai danni di minori si consumano quasi del tutto in famiglia (Telefono Arcobaleno, 2006).

L'aumento dei figlicidi e degli infanticidi, riguarda sempre più proprio i bambini nati dentro il matrimonio ed è correlato a tragiche solitudini familiari (Comitato nazionale di bioetica 2006). Nelle cause di separazione e divorzio hanno gran parte le ostilità  della famiglia di origine del coniuge.

Ignorare quello che su violenza domestica ci dicono le statistiche ufficiali e le forze dell'ordine (www.carabinieri.it), quello che su abusi sessuali ai minori la Chiesa sa (www.vaticanradio.org) produce oggettiva connivenza con la violenza e con chi nega o minimizza i fatti, che oltre il 90% delle vittime non denuncia per vergogna, per paura, per incapacità .

La preoccupazione di difendere la famiglia ad ogni costo - che ha à ispirato anche la legge sull'incesto che lo definisce reato solo se commesso in modo tale da suscitare pubblico scandalo - fa persistere la vecchia mentalità  dei panni sporchi che si lavano in famiglia e dunque lascia soli e indifesi proprio i suoi componenti più deboli.

La Società  Italiana delle Storiche ricorda che quando prevalgono l'idealizzazione e la difesa di un modello astratto di famiglia, viene meno l'attenzione alle effettive relazioni, alla dignità  delle persone, ai loro bisogni e diritti, alla complessità  delle politiche necessarie.

Decenni di retorica familista hanno prodotto nel nostro paese il più basso investimento finanziario a sostegno delle famiglie e una cultura della genitorialità che ancora riduce ad affare privato l'impegno di donne e uomini per crescere bene i figli: servono piuttosto sostegni alla maternità  e alla paternità  , forme di effettiva conciliazione tra famiglia e lavoro, condivisione delle responsabilità  educative e di cura, educazione al rispetto reciproco e alla solidarietà  perché le relazioni familiari possano davvero offrire cura, benessere, amore'.

(Delt@ Anno V°, N. 110 del 14 Maggio 2007)

Pagina pubblicata il 14 maggio 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

La gravidanza

Sei incinta o vuoi avere un bambino? Visita la nostra guida alla gravidanza

Primi sintomi della gravidanza, sono incinta?

Periodo fertile, come calcolare l'ovulazione

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo