Meningite in Veneto, non c'è allarme nazionale


"Non c'è un'espansione dell'epidemia di meningite che ha colpito il Trevigiano, né un particolare rischio nazionale di diffusione della malattia. Anche se purtroppo questa è la stagione giusta per le meningiti, che si diffondono molto più facilmente durante i mesi freddi.

Totalizzando ogni anno circa 900 casi nel nostro Paese". Donato Greco, a capo del Dipartimento prevenzione e comunicazione, e direttore del Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) del ministero della Salute, interviene così sui casi di meningite in Veneto, dopo il decesso di una terza persona nell'area interessata dal focolaio. Greco ha partecipato ieri a Roma alla conferenza dei 27 ministri della Salute dell'Unione europea.

"L'epidemia - spiega Greco - è stata confinata a una precisa zona geografica e a un gruppo etnico definito. Sono stati già  trattate con antibiotici circa 800 persone, e si sta considerando la possibilità  di una vaccinazione per gli adulti appartenenti a quel gruppo etnico nell'intera area interessata.

L'ultima vittima - continua - è una donna che era in coma da parecchi giorni. Purtroppo questa forma di meningite da meningococco C ha una versione cosiddetta fulminante che provoca una coagulopatia, che rende difficile la coagulazione del sangue, e non ha una gran possibilità  di cura". Gli antibiotici, prosegue il direttore del Ccm, "sono abbastanza inefficienti e il paziente muore nel 10 per cento dei casi".

Nella epidemia che ha colpito il Trevigiano "sono tre i casi di questo tipo, tra cui il senegalese trovato morto a casa". Greco, infine, ricorda che "il ministero ha previsto all'interno del nuovo piano vaccinale 2008-2010 l'offerta universale del vaccino contro il meningococco C ai nuovi nati".


Pagina pubblicata il 19 dicembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti