L'apnea come causa di incidenti


E' causa di numerosi incidenti stradali, "centinaia", addirittura. E' l'Osas, la sindrome dell'apnea ostruttiva del sonno, che in Francia colpisce per esempio il 15% degli autotrasportatori.

A lanciare l'allarme sono gli esperti riuniti al IX Congresso nazionale di pneumologia, in corso a Genova. Un appuntamento organizzato dall'Unione italiana pneumologia (Uip), che vede la partecipazione di oltre 1.400 delegati che hanno sottolineato la necessità di trovare misure di contrasto alla patologia.

Una su tutte: la messa a punto di proposte di legge per realizzare screening sui conducenti dei Tir."Si parla molto delle stragi del sabato sera, dovute ad alcol, stupefacenti e imprudenza, ma quante delle 7.000 morti l'anno sulle strade italiane sono dovute ai problemi respiratori nel sonno?", sottolinea il presidente del congresso, Vito Brusasco. "Questa malattia - spiega l'esperto - colpisce un milione e 600 mila italiani ed è strettamente legata a ulteriori patologie cerebrovascolari e cardiovascolari.

Le persone che ne soffrono, accusano un tempo di frenata di 48 metri superiore alla norma viaggiando a 130 km orari, mostrando un significativo rallentamento dei riflessi che incide sui tempi di reazione. Il nostro dovere - aggiunge Brusasco - è anche portare questo fattore di rischio collettivo all'attenzione di specialisti e dell'opinione pubblica con il contributo di tutti". Proprio i disturbi del sonno sono stati al centro dei lavori del congresso, novità di questa edizione. "Sono fattori di rischio per ictus cerebrale e altre patologie - avverte Brusasco - e hanno una ricaduta su tutti gli altri aspetti della vita.

Chi non riposa mette a repentaglio la propria vita e quella altrui, specie se alla guida". Ecco perché sicurezza stradale e attività di ricerca sono uno degli elementi di novità del congresso. "In particolare - spiega l'esperto - i maschi obesi dai quarant'anni in su sono i soggetti maggiormente colpiti dalle apnee notturne ostruttive, visto che le vie aeree superiori collassano chiudendosi e impedendo l'ossigenazione.

Spesso solo l'attenzione della partner consente di prendere reale coscienza della patologia. I rimedi immediati sono un'adeguata visita specialistica, l'esame di più parametri fisiologici durante il sonno (polisonnografia), la diminuzione di peso e, in casi gravi, l'utilizzo di una maschera a pressione continua e positiva 'C-Pup' durante la notte per mantenere costante il flusso delle vie aeree".

Pagina pubblicata il 15 settembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo