Il virus influenza la medicina interna


"Siamo quasi al culmine previsto per l'epidemia influenza di quest'anno. Come sempre in molti si rivolgono agli ospedali e l'aumento di ricoveri si concentra in massima parte nei reparti di medicina interna."

Anche quest'anno, come nei precedenti, abbiamo assistito - dicono dalla FADOI - a un fenomeno che ormai si ripete periodicamente ed in misura sempre più critica durante il periodo invernale in coincidenza degli episodi epidemici influenzali: il sovraffollamento dei reparti di medicina interna.

I reparti internistici, che sono costantemente al limite della capienza con tassi di occupazione che sfiorano o addirittura raggiungono il 100% durante gli altri periodi dell'anno, in questo periodo devono far fronte alla emergenza "influenza" ed alle infezioni respiratorie (polmoniti,etc.) soprattutto nei pazienti anziani fragili, pluripatologici".

Il segretario della FADOI Francesco Cipollini sostiene che per far fronte a questa ulteriore emergenza, il personale dei reparti internistici è costretto ad attivare "letti aggiuntivi" oltre ai posti letto normalmente in dotazione - e sul cui numero sono parametrati i tempi di assistenza infermieristica - oppure ad "appoggiare" i malati in altri reparti raggiungendo tassi di occupazione che raggiungono o addirittura superano il 120%.

Il sovraffollamento dei reparti comporta effetti negativi sia per il personale che,soprattutto, per i degenti.E' stato infatti ormai ampiamente dimostrato che nei reparti ad elevato indice di occupazione ed elevato turnover - come sono appunto i reparti internistici! - il personale a causa del surplus lavorativo è maggiormente esposto al burn out e sopratutto al rischio di errore.

"Questo non può più essere accettato, afferma il Presidente della FADOI Antonino Mazzone ed è necessario e non più procrastinabile intervenire con provvedimenti idonei non solo per evitare il disagio del personale sanitario ma soprattutto per garantire la sicurezza del paziente.

Se è vero,come è vero,che per il futuro saranno sempre più numerosi i soggetti anziani "fragili" , pluripatologici e complessi e se è altrettanto vero che questa tipologia di soggetti farà sempre più riferimento ai reparti di medicina interna non è più eludibile la riorganizzazione delle degenze ospedaliere : se negli ospedali i reparti internistici " scoppiano" soprattutto ma non solo nei periodi invernali e sono costretti ad "appoggiare" i pazienti in altri reparti , risulta evidente la necessità di provvedere ad una ridistribuzione dei posti letti per riequilibrare questa macroscopica discrepanza.

Pagina pubblicata il 27 gennaio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti