Traumi spinali, via italiana contro danni permanenti


Dalla ricerca italiana una nuova speranza contro i danni da trauma spinale: eventi drammatici che spezzano giovani vite e inchiodano molti sopravvissuti alla sedia a rotelle. Un gruppo coordinato da Maria Pia Abbracchio dell'università degli Studi di Milano, insieme a colleghi di Messina e del Cnr milanese, ha individuato un 'interruttore' molecolare in grado di regolare sia la morte sia la riparazione cellulare legata a questi traumi diffusi soprattutto fra i giovani maschi (1,5 ogni 10 abitanti).

La scoperta, pubblicata ieri su 'Brain', apre le porte a una nuova strategia terapeutica. Lo studio, guidato da Abbracchio, da Salvatore Cuzzocrea dell'università di Messina e da Placido Bramanti, direttore scientifico dell'Irccs Centro neurolesi 'Bonino Pulejo' della città siciliana, si basa sulla possibilità di sfruttare la doppia funzione del recettore GPR17, precedentemente individuato dal gruppo e presente, nel midollo spinale - ricorda la Statale meneghina - sia sulle cellule che muoiono dopo il danno traumatico sia su quelle coinvolte nella successiva riparazione e rigenerazione della zona lesa. Cruciale - si legge in una nota - il ruolo dei primi autori dello studio, Stefania Ceruti, Tiziana Genovese e Giovanni Villa.

Hanno partecipato anche Patrizia Rosa e Renato Longhi, del Cnr Milano. In un modello sperimentale di danno traumatico spinale, gli autori hanno osservato che GPR17 è normalmente presente sulle cellule nervose e sull'oligodendroglia (la 'guaina' mielinica che permette ai neuroni di comunicare fra di loro).

Subito dopo il danno, all'interno dell'area lesa si osserva un'attivazione abnorme di GPR17, responsabile di una cascata infiammatoria che inizia come tentativo disperato di limitare il danno, ma che fuori controllo si trasforma in un messaggio di morte sia per i neuroni sia per le cellule del rivestimento mielinico.

"Una prima importante scoperta del nostro studio - spiegano Bramanti e Cuzzocrea - è che l'inibizione preventiva di GPR17 può alleviare significativamente la perdita cellulare nell'area lesa e il deficit neurologico associato al trauma". Per bloccare l'interruttore, gli scienziati hanno somministrato agli animali un farmaco biotech sperimentale, disegnato 'ad hoc' per mirare dritto al bersaglio.


Pagina pubblicata il 15 giugno 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti