Pillola del giorno dopo e obiezione: ne parlano le donne a Roma, il 29 luglio, Festa del PD


Pillola del giorno dopo. Quello dell'obiezione di coscienza, relativa ad un farmaco che l'OMS ha classificato come contraccettivo di emergenza, assume contorni sempre più inquietanti. A distanza di un anno dall'avvio del servizio SOS Pillola del giorno dopo, l'associazione Vita di Donna ha ricevuto centinaia di richieste di aiuto provenienti da coppie in difficoltà.

Ottenere la preziosa prescrizione, soprattutto nel fine settimana, si trasforma in un calvario.

Donne che si rivolgono agli ospedali dove medici obiettori non la prescrivono. Attese interminabili del medico prescrittore. Fatica e umiliazione.

Come non bastasse, una volta ottenuta la ricetta, ci si può trovare di fronte anche ad un farmacista obiettore. Gli ultimi due casi, finiti poi con una denuncia, si sono verificati a Roma e Fiumicino.

Tutto questo avviene in barba ad una legge che non consente ai farmacisti nessuna obiezione di coscienza. Il presidente della Federazione Nazionale dei farmacisti, Andrea Mandelli, ha ribadito nel corso della trasmissione Uno Mattina del 20 luglio che l'obiezione di coscienza, per la vendita dei farmaci non è contemplata, né dalla legge, né dal codice etico dei farmacisti, pur evidenziando che la questione dibattuta nascerebbe da un problema scientifico: non ci sarebbe una evidenza assoluta sulla fase esatta in cui il contraccettivo si attiverebbe.

La Federazione Nazionale dei medici ha stabilito in un documento approvato lo scorso ottobre, a Ferrara, che la pillola del giorno dopo è un contraccettivo d' emergenza per il quale non ci si può avvalere dell'obiezione di coscienza, prevista nella legge sulla interruzione volontaria di gravidanza (194/78). Ci si potrebbe, tuttavia, appellare ad una formula che il codice etico della Fnomceo indica come 'clausola di coscienza'. In ogni caso, trattandosi di un farmaco d'emergenza, il medico in ogni caso deve comunque assicurare alla paziente il nominativo di un altro medico per poter provvedere nel più breve tempo possibile.

Tanto disagio arrecato alle donne italiane quando nel resto dell'Europa la pillola del giorno dopo si avvia ad essere un farmaco da banco, ossia senza obbligo di ricetta. Come già avviene in Spagna, in Francia, in Inghilterra e in Germania.

Sulla illegalità, ad oggi ancora impunita, di questa presunta obiezione di coscienza di farmacisti ed, in alcuni casi, anche dei medici, che rifiutano di prescrivere la 'pillola del giorno dopo', ovvero un contraccettivo d' emergenza, l'associazione Vita di donna, che da anni opera per la tutela della salute delle donne, propone una informazione corretta sia scientifica che giuridica. Inoltre, chiede un confronto ma soprattutto un impegno politico per la dignità e la libertà delle donne, alle Istituzioni preposte, ed in particolare alle Elette di tutti i partiti.

L'appuntamento è a Roma, il 29 luglio, Festa Democratica, Terme di Caracalla, ore 20.

Coordina: Monica Soldano, giornalista

Intervengono:

sen. Vittoria Franco, responsabile Pari Opportunità, Partito Democratico

on. Giulia Rodano, assessora alla Cultura, Regione Lazio

on. Roberta Agostini, presidente della commissione delle Elette, Provincia di Roma

dott. Giusy Gabriele, direttora generale ausl RM D

dott. Elisabetta Canitano, ginecologa, presidente Vita di donna

dott. Gabriella Pacini, ostetrica, responsabile SoS pillola del giorno dopo, Vita di Donna

Sono, inoltre, stati invitati a partecipare:

on. Cecilia d'Elia, assessora Cultura, Provincia di Roma, on. Monica Cirinnà, presidente Commissione Elette, Comune di Roma, Donatina Persichetti, presidente della Consulta femminile, Regione Lazio, Antonella Cantaro, Pari opportunità PD Lazio, Alberta Fanelli, presidente Casa Internazionale delle donne, Mirella Parachini, ginecologa, presidente Fiapac e associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca, Piergiorgio Donatelli, filosofo e bioeticista, Consulta Laica, comune di Roma.

Per approfondire:

Pillola del giorno dopo, contraccezione di emergenza periodo ovulazione

Adolescenti e pillola del giorno dopo + 4%, non demonizziamo questo contraccettivo

Dubbi sulla pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo non è obiettabile

Pillola del giorno dopo e flusso abbondante

Cosa succede dopo la pillola del giorno dopo

Pagina pubblicata il 27 luglio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo