Embrioni chimera non sono priorità


"Non mi sembra che il tema delle chimere sia in cima ai pensieri ed ai timori dei cittadini italiani ed europei, soprattutto in questa fase del dibattito bioetico".

A dirlo è Luca Marini, docente di diritto internazionale all'università Sapienza di Roma e vicepresidente del Comitato nazionale per la bioetica (Cnb), che commenta il documento sugli embrioni ibridi approvato dal Cnb, nella riunione di venerdì a cui Marini non era presente.

"Non ho potuto partecipare alla riunione, ma certamente non avrei votato il documento", spiega l'esperto in una nota. "Mi sembra - aggiunge Marini - che continui ad essere forte la tentazione di proporre al pubblico le problematiche bioetiche in base al loro impatto mediatico ed alla loro spendibilità politica, con l'inevitabile, conseguente ricerca di mediazioni e compromessi biopolitici, del tutto inidonei all'esame scientifico delle questioni bioetiche".

E Marini si chiede: "Quanto tempo occorrerà prima che il Cnb prenda in esame problematiche etiche e bioetiche di effettiva rilevanza collettiva ed intergenerazionale, ad esempio aggiornando il documento 'Bioetica e ambiente' del 1995, adottato non a caso quando la bioetica, e lo stesso Cnb, erano politicamente invisibili", riflette.

"Ritengo, ancora una volta, che proprio il Cnb, per il suo ruolo e la sua vocazione, debba esprimersi con forza, denunciandole - rincara l'esperto - sulle minacce all'ambiente ed alla salute pubblica derivanti dalla diffusione di certe tecnologie e debba ricercare e suggerire gli strumenti in grado di tutelare fondamentali esigenze di interesse generale, quali la sicurezza ambientale, alimentare e sanitaria.

All'invadenza degli interessi industriali e di mercato, talmente forti da riuscire ad indirizzare i contenuti delle norme comunitarie e nazionali, va contrapposta l'analisi scientifica delle problematiche bioetiche, che, per definizione, è incompatibile con posizioni di parte".

Pagina pubblicata il 29 giugno 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo