Ancora troppi sprechi in Sanità


Sono ancora troppi nel nostro Paese gli sprechi nella spesa farmaceutica, con ampi margini su cui si può intervenire


Lo ha ricordato Ferruccio Fazio, viceministro alla Salute, intervenendo ieri all'assemblea pubblica di Farmindustria all'Aquila. Al termine dell'assemblea, Fazio ha riunito anche la Cabina di regia per la ricostruzione della sanità locale dopo il terremoto del 6 aprile scorso.

L'Italia, ha ricordato Fazio, è uno dei Paesi che offre la maggiore copertura farmaceutica a carico del servizio pubblico e il miglior "accesso ai farmaci compresi quelli orfani (per le malattie rare) e gli oncologici".

L'invecchiamento della popolazione, però, fa aumentare la spesa sanitaria generale ed è "necessario prendere provvedimenti incisivi" per frenare la crescita della spesa. Per Fazio, esistono ancora ampi margini di sprechi per esempio sul territorio, con prescrizioni non sempre adeguate e lo scarso utilizzo dei farmaci generici.

Ma è preoccupante anche lo sforamento della spesa farmaceutica ospedaliera che nel 2008 si è attestata "a 3.670 milioni di euro, il 3,7% del Fondo sanitario nazionale".

Secondo Fazio, esistono "ampi margini di inefficienza e inappropriatezza in tutti i settori - ha spiegato - di acquisti di beni e servizi fra cui, appunto, i farmaci ospedalieri". "In troppe realtà - denuncia Fazio - gli acquisti di beni e servizi non sono centralizzati a livello regionale, ma gestiti direttamente dalle Asl e dalle aziende ospedaliere, spesso con enormi differenze di prezzo per l'acquisto dello stesso prodotto.

Occorre centralizzare e ottimizzare gli acquisti regionali di beni e servizi. E proprio per questo abbiamo avviato un tavolo con le Regioni e la Consip, la Concessionaria dei servizi pubblici.

Già almeno dieci Regioni, tra cui proprio l'Abruzzo, stanno valutando di affidare alla Consip l'incarico per l'acquisto centralizzato di beni e servizi da cui ci attendiamo per il Paese risparmi dell'ordine di miliardi di euro"


Pagina pubblicata il 25 giugno 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo