Malattie croniche e disabilità, il Friuli si riorganizza


Riorganizzazione della rete ospedaliera, presa in carico integrata di chi soffre di malattie croniche o è disabile, istituzione di un'unica centrale operativa per il 118 a Palmanova e ricerca di una maggiore efficienza attraverso la messa in rete dei 20 ospedali del Friuli Venezia Giulia.

Sono i quattro interventi su cui si concentra la proposta di Piano sanitario e sociosanitario regionale per il triennio 2010-2012, che l'assessore alla Salute regionale, Vladimir Kosic, ha illustrato alla III Commissione consiliare presieduta da Giorgio Venier Romano (Udc).  

Obiettivi raggiungibili, secondo la Giunta, con il modello 'hub and spoke', ovvero dei centri principali (ospedali di Udine, Pordenone e Trieste, il Gervasutta del capoluogo friulano per la riabilitazione, gli Ircss Burlo Garofolo di Trieste e il Cro di Aviano) cui vengono inviati dai centri periferici i malati che presentano patologie più complesse o specifiche.

Non è prevista quindi alcuna soppressione di nosocomio o diminuzione di servizi, ma una forte riorganizzazione interna con meno unità operative - spiega una nota - e la messa in comune di risorse, spazi, attrezzature e personale.  

Sarà istituita inoltre una Rete oncologica regionale, mentre le linee guida per il trattamento di queste patologie individueranno percorsi di cura omogenei senza squilibri territoriali.

Un'ottimizzazione delle risorse che si tradurrà anche nell'aumento dei ricoveri in day hospital e day surgery. Per quanto riguarda i servizi sociali, infine, il Piano prevede la creazione di un Fondo unico sociosanitario, l'elenco dei servizi sociali suddivisi per tre tipologie che il sistema sanitario e sociale offrirà e la definizione dei piani locali per la cronicità e la non autosufficienza, così da regolare e programmare i servizi previsti.  

Prima dell'illustrazione del Piano sociosanitario sono stati numerosi gli interventi dei consiglieri. Da parte dell'opposizione, ma anche di Roberto Asquini per il Gruppo Misto, è giunta la richiesta di non proseguire con la discussione sulla bozza. Il Piano è bloccato o verrà modificato profondamente, "di fatto è come se non ci fosse", ha commentato il capogruppo del Pd, Gianfranco Moretton.

Per approfondire:

Disabili e diritti

Pagina pubblicata il 12 gennaio 2010

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti