Lazio: Cisl Fp, rischio licenziamento per 3.000


Ben 3 mila persone che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro. E' la difficile situazione in cui, a detta di Cisl Funzione Pubblica di Roma, verte la sanità laziale, mentre il sistema sanitario regionale "ha completamente abbandonato sia gli utenti che i lavoratori", accusa il sindacato in una nota.  "E' completamente fuori controllo, da parte della Regione Lazio - incalza la Cisl Fp capitolina - la funzione di controllo che deve esercitare nei confronti degli imprenditori della sanità privata che continuano a minacciare licenziamenti". "Si prevedono, in questo determinante comparto per il soddisfacimento dei bisogni sanitari dei cittadini romani, licenziamenti per oltre 3.000 unità tra il personale addetto ai servizi assistenziali". Il sindacato richiama, al riguardo, le "strutture più rappresentative" sui cui aleggia il rischio 'sforbiciata' del personale: "Fondazione Santa Lucia 241 unità - fa i conti - Gruppo Tosinvest 401 unità, Valle Fiorita presidio San Filippo Neri 25 unità, Consorzio Ri.Rei 193 unità". Tagli che "si tradurranno in una riduzione netta di prestazioni sanitarie primarie per gli utenti.  A questo disastro sociale perpetrato da una Regione assente dal punto di vista istituzionale - accusa ancora la Cisl Fp - si aggiunge l'ulteriore recente provvedimento che ha di fatto congelato il processo di stabilizzazione del personale precario della Regione Lazio. Una misura che coinvolge oltre 2.500 lavoratori, frutto anche di un lungo percorso di concertazione con le organizzazioni sindacali".  L'appello che rivolge la Cisl nei confronti di tutte le forze politiche è quello di "assumersi le responsabilità degli atti che vengono adottati nei confronti della cittadinanza, per le ripercussioni sociali che i provvedimenti sopraindicati comporteranno in termini di servizi alle persone e alle famiglie dei lavoratori interessate dai licenziamenti". Il sindacato assicura che "attiverà immediatamente tutte le azioni necessarie ad impedire tali ripercussioni nei confronti dei lavoratori e dell'utenza.

Pagina pubblicata il 13 gennaio 2010

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti