Fp Cgil, troppe pretese e poche risorse


Troppe pretese e poche risorse nelle proposte della parte pubblica per il rinnovo della convenzione di medicina generale.

Almeno secondo la Fp Cgil, che in una nota lamenta come «per il rinnovo della convenzione di medicina generale, già scaduta da 26 mesi, dalla Sisac arrivano troppe pretese, poche risorse e in parte rinviate a livello regionale».

 E invita: «Per il prossimo incontro, convocato per il 3 marzo, si cambi». La Sisac, nell'ultimo incontro del 19 febbraio, «ha premesso che non vi era possibilità di ricevere tutto l'incremento a livello nazionale e che lo 0,8% rimaneva in sostanza una chimera.

Una soluzione penalizzante per i medici convenzionati rispetto alla dirigenza e al comparto - fa notare il sindacato - anche alla luce dei diversi costi di produzione che il settore deve sopportare.  Già questo - secondo Fp Cgil - sarebbe stato sufficiente a fermare la trattativa. Non riteniamo accettabile che l'informatizzazione sia in sostanza scaricata in modo indefinito sui medici».

«Si vincola l'indennità informatica, già insufficiente per le attuali incombenze, all'invio delle informazioni del 'patient summary', che richiede un ulteriore e non indifferente impegno professionale e medico-legale al medico di famiglia. Sempre allo stesso prezzo si richiede l'invio di uno specifico prospetto informativo sui pazienti cronici in carico, e si obbliga all'uso della posta elettronica certificata per tutte le comunicazioni», incalza il sindacato. 

«C'è poi una vera beffa», secondo la Fp Cgil, nelle proposte avanzate dalla parte pubblica. «Non solo manca lo 0,8 % in più, come previsto dalla dirigenza, ma la parte che si vuole rinviare agli accordi regionali (l'1,2 % del 3,2 % complessivo) diventa sempre più incerta. Si prevede infatti una penalizzazione del 30 % di questa quota, che i medici perderanno, semplicemente se le Regioni non faranno l'accordo entro un anno».

Pagina pubblicata il 22 febbraio 2010

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti