No al telelavoro per i malati gravi


No al telelavoro per i lavoratori malati sottoposti a terapie salvavita. E' la presa di posizione di Carlo Podda, segretario nazionale Fp Cgil, contrario alla circolare del Dipartimento della Funzione pubblica, in cui il ministro Renato Brunetta invita le amministrazioni pubbliche "ad utilizzare il part-time o il telelavoro per i lavoratori soggetti a tali terapie (ad esempio lavoratori affetti da tumori in chemioterapia)".
Il passaggio della circolare di Brunetta nel mirino della Fp Cgil recita: "si ritiene opportuno richiamare l'attenzione delle amministrazioni su istituti quali il tempo parziale e il telelavoro che possono consentire al dipendente di prestare la propria attività lavorativa anche nel corso dei periodi di cura, in particolare in presenza di patologie gravi che richiedano terapie salvavita anche di lunga durata".

"Per logica - sottolinea in una nota Podda - deduciamo che al Dipartimento della Funzione pubblica si sia pensato che un lavoratore sottoposto a cure salvavita fortemente debilitati, avrà pure difficoltà a recarsi a lavoro, ma certo non a lavorare da un pc, magari in un letto di ospedale. Non crediamo di dover commentare il contenuto di questa circolare.

Ognuno può valutarlo da sé. Ma un dato è chiaro: in nome della campagna mediatica contro il cosiddetto 'fannullonismo', il ministro Brunetta non è disposto, nonostante abbia fatto intravedere una sua disponibilità in tal senso, a fare passi indietro, nemmeno sui più odiosi dei provvedimenti del suo Governo".

Podda si domanda quindi "se davvero a Palazzo Vidoni si pensa che per modernizzare e rendere efficiente la pubblica amministrazione sia utile mettere di fronte ad un computer lavoratori che semplicemente dovrebbero curarsi e riposare. Non nascondiamo - conclude Podda - che nel porci certe domande avvertiamo un brivido lungo la schiena".


Pagina pubblicata il 03 giugno 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo