Polmone, aumentano i casi di cancro nelle donne


Sono 35mila i nuovi casi di tumore ai polmoni ogni anno in Italia. Nell'85% dei casi si tratta di tumori non a piccole cellule, e il 90% di questi colpisce i fumatori.


Proprio la passione per le 'bionde' e' alla radice dell'aumento di questa neoplasia fra le donne. "Oggi sono il 25-30%, ma l'incidenza e' in rapido aumento e il distacco rispetto agli uomini si sta assottigliando", ammonisce dal meeting dell'Asco (American Society of Clinical Oncology) a Orlando (Florida) l'oncologo Federico Cappuzzo dell'Istituto Humanitas di Milano, alla vigilia della Giornata mondiale senza tabacco. Insomma, "oggi gli uomini fumano meno, ma le donne lo fanno di più.

E se il 10% dei malati non ha mai acceso una sigaretta, "non c'e' dubbio che il fumo sia un nemico: prima si inizia, e più bionde si accendono ogni giorno, maggiore e' il pericolo di ammalarsi", spiega. Meno del 5% dei pazienti con tumore avanzato non a piccole cellule sopravvive per cinque anni.

E nel mondo ogni giorno oltre 3000 persone muoiono per un carcinoma polmonare. "Occhio poi all'inganno delle sigarette light: hanno solo modificato il killer che attacca i polmoni.

Oggi, infatti, i veleni penetrano nella parte più alta dei bronchi, causando adenocarcinomi un tempo poco diffusi". Cappuzzo presenta in Usa i risultati di uno studio su un nuovo trattamento 'due in uno', che abbina bevacizumab ed erlotinib come terapia di mantenimento nei pazienti con tumore ai polmoni avanzato non a piccole cellule.

"Abbiamo visto che la terapia taglia i rifornimenti al tumore e lo colpisce meglio, tanto che i pazienti hanno sperimentato un miglioramento del 39% nella sopravvivenza senza progressione della malattia rispetto a quelli in cura solo con bevacizumab", dice l'oncologo.

Non solo: a Orlando e' stato presentato un nuovo test che può aiutare gli specialisti a individuare i pazienti con tumore ai polmoni che beneficeranno di più della chemio. Al centro di tutto ci sono due proteine MSH2 ed ERCC1. La prima e' usata dalle cellule tumorali per riparare i danni da chemio con cisplatino. E la seconda ha un ruolo analogo.

I malati con bassi livelli delle due sostanze sopravvivono più a lungo se fanno la chemio, spiega Pierre Fouret dell'Institut Gustave Roussy di Villejuif (Francia). E se le cure e gli approcci sempre più mirati stanno aumentando la sopravvivenza dei malati, le casse dello Stato italiano continuano a guadagnare dalla vendita delle sigarette.

"Ma è bene che si sappia che lo Stato spende più per curare il cancro di quanto non guadagni dalla vendita dei pacchetti di bionde - avverte Cappuzzo - Oggi i farmaci sono sempre più costosi e personalizzati. E il fumatore e' destinato ad ammalarsi, non solo di cancro ma spesso anche di altre patologie".

Donne e fumo

Pagina pubblicata il 31 maggio 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo