Chirurgia, -30% di iscritti alle specializzazioni


Sono sempre meno i giovani italiani che decidono di intraprendere la carriera da chirurgo: nel 2008 c'è stato infatti un calo del 30% degli iscritti alle scuole di specializzazione in chirurgia rispetto all'anno precedente.


E' il dato principale emerso dal primo Congresso congiunto italo-francese di chirurgia endocrina, che ha visto ieri per la prima volta riuniti alla Cattolica di Roma oltre 800 specialisti della Federazione italiana delle società di chirurgia endocrina (Siec, Uec, Sictc) e la Società francese di chirurgia endocrina (Afce), ovvero due tra le migliori scuole riconosciute a livello mondiale nel campo dell'endocrino-chirurgia.

Le cause di questo fenomeno sono legate anche al rischio di denunce, assicurano gli esperti: 8 medici su 10, un giorno, riceveranno una richiesta di risarcimento e saranno accusati ingiustamente di malpractice.

"La realtà che noi chirurghi viviamo - spiega Rocco Bellantone, presidente del congresso e segretario della Società italiana di chirurgia (Sic) - è molto diversa dall'immagine che ha il pubblico: esistono problemi di natura legale e istituzionale che stanno sempre più allontanando i ragazzi da questa professione". Tra le motivazioni, probabilmente, anche un evidente stress legato alla professione.

Pochi spazi per la vita privata, età media molto alta per i primi grossi interventi. "Bisogna far ritrovare l'entusiasmo ai giovani per la professione da chirurgo - ribadisce Bellantone - e per fare questo abbiamo bisogno di scuole che preparino i chirurghi ad essere in grado, subito dopo la specializzazione, di effettuare qualsiasi tipo di intervento.

Inoltre - conclude il segretario Sic - abbiamo bisogno di una riforma delle regole sulla responsabilità del medico in sede civile". A tal proposito, in questi giorni, il Senato sta discutendo un nuovo disegno di legge. 


Pagina pubblicata il 17 giugno 2009

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti