Cannibalismo in Usa: il Cdc smentisce, nessun virus da zombie


Il Cdc di Atlanta, i Centers for desease control and prevention, la massima autorità statunitense, e in parte mondiale, sulle malattie infettive, è dovuto intervenire per smentire l'ipotesi di un virus che trasforma gli esseri umani in zombie affamati di carne umana.

Cdc, virus zombie

La notizia ha dell'incredibile, ma a causa di alcuni episodi di cannibalismo  ravvicinati nel tempo, i social network hanno dato il meglio di loro stessi, lanciando l'ipotesi, subito circolata in milioni di contatti, che un virus, magari scappato da un laboratorio come nei film e nei libri di fantascienza,  fosse in grado di trasformare esseri umani normali in zombi che si aggirano nutrendosi di carne umana.

L'antefatto: in un breve periodo la stampa USA ha pubblicato e dato rilievo a tre casi di cannibalismo. Uno studente del Maryland ha fatto a pezzi il suo compagno di stanza e ne ha mangiato il cuore e il cervello, un barbone è stato morso da un uomo che poi si è volatilizzato, a Miami, e si è verificato un altro caso da parte di un uomo sparito anch'esso.

La serie televisiva attualmente baciata dal successo, Walking death, ha probabilmente fatto il resto e ben presto l'epidemia ha contagiato tutti i social network che ci hanno costruito sopra talmente tanto, cliccando ripetutamente su "zombie apocalypse"  da costringere il serissimo Cdc di Atlanta a intervenire direttamente.

"Cdc non è a conoscenza di un virus e di una condizione in grado di rianimare i morti o che esistano sintomi paragonabili a quelli degli zombie", questo è il testo della mail inviata all'Huffington Post dal portavoce David Daigle.

Si saranno divertiti anche loro, preparandolo, magari potendo aggiungere "nè di salive che possano risvegliare Biancaneve, morta soffocata, né Aurora, che dorme da 100 anni. E per quello che riguarda Tiramolla, neanche a parlarne. " Peccato, peccato, peccato, Ci sarebbe stato da divertirsi per tutti.

4 giugno 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo