Cannabis, se assunta da adolescenti l'intelligenza si riduce


La cannabis consumata in modo abituale prima dei 18 anni abbassa il quoziente intellettivo provocando un declino neurologico. A rivelarlo è una ricerca pubblicata su Pnas.
Cannabis e intelligenza 

Insomma, se da teenager si è stati dipendenti dall'uso della marijuana il quoziente intellettivo può abbassarsi fino a 8 punti.

Lo studio parte da lontano nel tempo, e ha seguito un migliaio di neozelandesi nati tra il 1972 e il 1973. Tutti nati in Nuova Zelanda nella città di Dunedin, i soggetti arruolati sono stati monitorati fino all'età di 38 anni.

Ebbene, la ricerca condotta dai ricercatori della Duke University di Durham e coordinata da Madeline Meier, rivela che il quoziente intellettivo di chi da giovanissimo aveva assunto abitualmente la cannabis si è ridotto in modo irreversibile. Ovviamente il confronto è stato fatto con le persone che invece non avevano assunto la sostanza.

Una volta compiuti i test, eseguiti in modo regolare tra i 13 e i 38 anni, il QI dei giovani consumatori di marijuana risultava essere mediamente inferiore di 8 punti. Le prove misuravano la prontezza del ragionamento, la capacità logica e di osservazione e, infine, la memoria.

Inoltre, quello che emerge dalla ricerca è che il declino intellettivo non si recupera interrompendo l'uso della sostanza. Quindi il danno sarebbe irreversibile.

Tuttavia, i ricercatori sottolineano che il danno si verifica solo tra le persone che hanno fatto uso di cannabis in età decisamente precoce.

"A fare la differenza - ha spiegato la Meier - è quando queste persone hanno iniziato a fare uso delle sostanze psicoattive", cioè a che età.

La ricercatrice ha infatti chiarito che "chi non ha fatto uso di marijuana fino all'età adulta, cioè fino a quando il cervello non era perfettamente formato, non ha avuto gli stessi problemi".

Quindi, secondo i dati, è il consumo di cannabis in un'età in cui il cervello è in via di completamento, e quindi ancora vulnerabile, a produrre il declino intellettivo.

Meier spiega ancora che 8 punti in meno di QI non sono cosa da poco. A un quoziente intellettivo più alto, in genere, corrisponde "un'educazione migliore, maggiore istruzione, uno stipendio più alto, nonché una vita più lunga".

28 agosto 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti