Ragazza in coma si sveglia ad un passo dall'espianto di organi


Carina Melchior è una ragazza danese di venti anni, in coma dopo un incidente stradale, che si è svegliata quando stava per essere avviata la procedura dell'espianto di organi.

Sala di rianimazione

Certo, raccontata così la storia mette i brividi e chissà quante polemiche è in grado di accendere, ma i contorni potrebbero essere un po' diversi.

Il quotidiano britannico Daily Mail, riporta di un documentario dal titolo "La ragazza che non voleva morire". Un incidente d'auto gravissimo, il corpo della ragazza estratto dalle lamiere, poche speranze di sopravvivenza.

Dopo tre giorni l'attività cerebrale rallenta, i sanitari prevedono il peggio. Così parlano con la famiglia per descrivere le condizioni disperate della ragazza, spiegando la possibilità di una morte cerebrale, ma senza dichiararla.

Mentre i medici preparavano la famiglia sulla possibilità di una donazione di organi, Carina si è svegliata ed ha sorriso. Sorpresa generale, certamente. Gioia comprensibile da parte dei genitori che erano già nelle condizioni d'animo di dover accettare una realtà ben diversa e dolorosa.

Ma poi subentra la rabbia verso i medici e i genitori querelano l'ospedale. Ora i giudici dovranno stabilire se il caso di Carina debba essere definito come errore medico o cattiva comunicazione.

Per i sanitari dell'Aarhus Hospital, dove la ragazza era ricoverata, si è trattato di una cattiva comunicazione che ha generato un malinteso da parte dei famigliari. Un malinteso comprensibile da parte di chi si trova a vivere un dolore e, al tempo stesso, una probabile pressione psicologica esagerata e anche inadeguata.

Lo staff ospedaliero ha spiegato che quella in atto era solo una preparazione dei familiari all'eventualità di una morte encefalica e, quindi, della possibilità di prendere in considerazione una donazione.

La legge è piuttosto chiara e non permette scorciatoie per quanto riguarda le modalità di dichiarazione di morte cerebrale: assenza di attività elettrica nel cervello e di reazioni agli stimoli dolorosi, inoltre, è necessario lo stato d'incoscienza e la mancanza del respiro spontaneo.

Con queste condizioni cliniche è possibile dichiarare la morte encefalica e da questo momento devono trascorrere sei ore di osservazione. Questo conclude l'iter per l'espianto.

I medici potrebbero aver semplicemente peccato di eccesso di zelo nell'aver precocemente paventato l'eventualità dolorosa ai genitori. Poi, fortunatamente Carina si è svegliata proprio quando tutti erano preparati al peggio. Un dolore e una preoccupazione quindi senza senso.

I genitori della ragazza infatti sono furiosi e vogliono vederci chiaro perché i loro sospetto è che lo staff dell'ospedale fosse alla ricerca di un donatore a tutti i costi. Questa spasmodica ricerca avrebbe indotto i medici ad abbreviare i tempi e gli accertamenti previsti dalla legge.

In argomento:

Trapianti tra vivi, Marino: bene la legge, ora l'informazione è vitale

Trapianto di cuore per una bimba di 11 mesi, l'organo reperito sul web

22 ottobre 2012

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti