La Pillola del giorno dopo non causa aborti


La parte più accesa della lotta tra l'amministrazione Obama ed i gruppi religiosi riguarda le nuove regole che sono nella maggior parte dei piani sanitari per coprire la contraccezione, ma non ha nulla a che fare con il controllo delle nascite. Ha a che fare con la discussione sull'aborto.

Pillola del giorno dopo

"Il servizio di prevenzione del sistema Sanitario costringe le imprese a fornire la pillola del giorno dopo e quella della settimana dopo secondo i nostri piani sanitari di assicurazione", ha detto David Green - fondatore  di arti e mestieri, catena di Hobby Lobby, una delle imprese citate in giudizio - "questi farmaci  causano l'aborto e quindi vanno contro la nostra fede."

La pillola del giorno dopo a cui ci si sta riferendo è venduto con il nome plan B. La pillola della settimana dopo, che in realtà funziona solo per cinque giorni dopo il rapporto sessuale non protetto, si chiama Ella.

Entrambi sono classificati secondo la Food and Drug  Administration (FDA) come  farmaci contraccettivi. Non è il caso del farmaco abortivo RU486, o Mifeprex, queste pillole non sono infatti considerate un contraccettivo e non sono quindi coperte dalle assicurazioni.

I continui riferimenti al plan B ed a Ella, come pillole che provocano l'aborto frustrano Susan Wood, professore di politica sanitaria presso la George Washington University e precedentemente assistente della Commissione per la salute delle donne presso la FDA.

"Queste affermazioni non solo contengono errori di fatto, ma sono decisamente fuorvianti. Questi prodotti non sono abortivi", dice. "E il loro unico collegamento con l'aborto è che possono prevenire la necessità di averne uno".

Questo non è un parere medico universalmente riconosciuto e accettato,  però.

"Sarebbe per me stato preferibile che nessuno di questi prodotti avesse avuto alcun potenziale di causare effetti abortivi  o post fertilizzazione ma noi non lo sappiamo", dice Gene Rudd, vice presidente senior della Christian Medical e Associazioni Dentali e praticante Ginecologo a Bristol, Tennessee

Tutto questo, in realtà non è più in discussione.

Per anni, gli scienziati sapevano che le pillole, in particolare il Plan B, erano molto efficaci nella prevenzione della gravidanza dopo rapporti sessuali non protetti, ma non erano esattamente sicuri di come il meccanismo funzionasse. "Non era chiaro se davvero la loro azione fosse si svolgesse prima dell'ovulazione o dopo l'ovulazione", dice Wood.

Gli scienziati sapevano che il farmaco lavorava principalmente prevenendo l'ovulazione, impedendo all'ovulo di essere rilasciato dalle ovaie di una donna e quindi impedendo ogni possibilità di fertilizzazione e gravidanza. Ma hanno anche pensato che il farmaco potesse rendere più difficile per un ovulo fecondato di impiantarsi nell'utero di una donna.

“Tecnicamente, non provoca quindi un aborto”, dice Wood.

"Noi sappiamo che circa la metà delle uova fecondate non restano in circolo. Esse  semplicemente escono fuori dal corpo della donna", dice. "Un abortivo è qualcosa che interrompe una gravidanza instauratasi".

Le persone come Rudd temono che anche se ciò che le medicine fanno non è tecnicamente un aborto, sia ancora in discussione se la loro azione interviene dopo la fecondazione.

Viene fuori però che quando si tratta di Plan B, abbiamo ora una ricerca abbastanza definitiva che mostra come l'unico modo in cui funziona il farmaco sia quello di bloccare l'ovulazione e, quindi, la fecondazione, e non l'annidamento.

"Abbiamo imparato molto su come questi farmaci lavorino", dice Blithe Diana, un biochimico e ricercatore sulla contraccezione presso il National Institute of Child Health e lo Sviluppo Umano. "Penso che sia il momento di rivedere le nostre speculazioni su come le cose potrebbero funzionare in considerazione dei dati che mostrano come le cose funzionano davvero."

Per esempio, dice Blithe, uno studio pubblicato lo scorso anno, fatto dalla Federazione Internazionale di Ginecologia e Ostetricia ha affermato che il plan B non inibisce l'impianto. E anche alcuni oppositori all'aborto, nella comunità medica, stanno cominciando ad accettare questa conclusione

"Fino a poco tempo non avrei potuto prescrivere il prodotto Piano B, perché non avevamo dati scientifici sufficienti per dire che non ha un effetto post fertilizzazione", dice Rudd. "Ora, io sono in attesa."

Infatti , si sa  meno su “ella”, l'altro contraccettivo di emergenza ampiamente disponibile. Ed è qui che la polemica continua a infuriare.

"Quel farmaco uccide embrioni. Ed uccide embrioni prima dell'impianto, e uccide gli embrioni dopo l'impianto", dice Donna Harrison, direttore della  ricerca e delle politiche pubbliche per la American Association of Pro-Life  degli Ostetrici e dei Ginecologi. Associazione contro il diritto all'aborto.

Harrison dice che il problema più grande con Ella è che è un cugino chimico della pillola abortiva RU-486. "Quindi, a una dose uguale di Ella e RU-486, corrispondono azioni uguali", dice.

Ma Blithe, che ha lavorato per portare Ella sul mercato, dice che è sbagliato. Prima di tutto, dice, una donna non prenderebbe mai  Ella e la  RU-486 in dosi analoghe "a meno che non stia cercando di danneggiare se stessa."

Ma ancora più importante, mentre i farmaci possono essere correlati da un punto di vista chimico, Ella lavora in modo molto diverso. "E 'chimicamente simile [alla RU-486], ma è stato progettato per avere forti effetti sull’ ovaio e meno effetti sull'endometrio," dice.

Blithe dice che gli studi hanno inoltre dimostrato che Ella, come il Piano B, non impedisce la gravidanza se una donna ha già ovulato. Le donne che hanno assunto il farmaco dopo l'ovulazione rimangono incinta alla stessa velocità di quelle che non  hanno preso nulla. Dice che questo suggerisce fortemente che Ella non riesce a bloccare l’impianto.

Gli avversari di  Ella non sono convinti. "Per essere un successo come si dice che sia, dovrebbe avere effetti anche dopo la fecondazione", dice Rudd.

Ma l'opposizione sembra essere in calo in Europa.

Ella è ora disponibile in Italia, Paese molto cattolico, per esempio. E il giovedì, la conferenza dei vescovi della Germania ha dichiarato entrambi i farmaci sono accettabili per essere dati alle vittime di stupro negli ospedali cattolici.

IN ARGOMENTO:

La contraccezione

Metodi contraccettivi

Contraccezione di emergenza

FAQ Contraccezione

Cosa succede dopo la pillola del giorno dopo

Pillola del giorno dopo, istruzioni per ottenere la ricetta. Ecco il testo da dare al medico obiettore

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti