Sanità, scompenso cardiaco assorbe 1,4% l'anno della spesa sanitaria


Un milione di pazienti italiani, quasi 180 mila ricoveri l'anno, che gravano sul Ssn assorbendo l'1,4% della spesa sanitaria. Sono i numeri dello scompenso cardiaco, una delle più complesse patologie cardiache protagonista dell'ultimo incontro annuale dell'American Heart Association a Orlando.

Obiettivo degli esperti internazionali: combattere il 'fantasma' della mortalità  che grava sullo scompenso cardiaco, andando a caccia di nuovi approcci terapeutici in grado di ridurre gli eventi cardiovascolari e di conseguenza l'ospedalizzazione di questi pazienti.

Un fronte sul quale sembra siano stati compiuti passi avanti, secondo quanto emerso dagli ultimi risultati dello studio clinico Corona, resi noti a Orlando. E le conferme dovrebbero arrivare grazie anche al contributo della ricerca 'made in Italy'.

Anni di lavoro che si nascondono dietro l'acronimo Gissi, Gruppo italiano per lo studio della sopravvivenza nell'infarto miocardico che a dicembre-gennaio concluderà  uno studio condotto su circa 7 mila pazienti poco selezionati, affetti da insufficienza cardiaca e reclutati su una rete nazionale di oltre 300 strutture cardiologiche e di medicina interna.

Il lavoro dei ricercatori italiani punta a dimostrare che una terapia a lungo termine con acidi grassi polinsaturi (omega -3) o con una statina di terza generazione in pazienti con insufficienza cardiaca riduce la mortalità  totale o il ricovero per motivi cardiovascolari, rispetto ai pazienti trattati con placebo.

"Siamo tutti in attesa dei risultati dello studio che verranno resi noti ad agosto", spiega Luigi Tavazzi, direttore dell'Unità  operativa di cardiologia del Policlinico San Matteo di Pavia, durante un incontro promosso ieri a Milano da AstraZeneca.

Link in argomento:
Colesterolo sotto controllo con gli steroli e gli stanoli vegetali
Dieta mediterranea

Pagina pubblicata il 14 novembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti