Ospedali, riorganizzare il lavoro per ridurre i rischi


"Solo una nuova organizzazione del lavoro del medico può consentire una significativa riduzione del rischio clinico nei pazienti ricoverati nelle strutture del Ssn.

Non è infatti sufficiente la creazione di unità  di risk management, ma occorre invece modificare pesantemente l'organizzazione del lavoro dei camici bianchi, se si vuole ridurre il rischio di incidenti o di errori".

Parola di Stefano Biasioli, presidente nazionale Cimo-Asmd, sindacato che ha organizzato a Marsala un corso di formazione, proprio sul tema del rischio clinico. Corso che ha da poco chiusi i battenti "e che ha confermato l'esigenza di una nuova organizzazione del lavoro per la prevenzione, la diagnosi e la terapia del rischio clinico".

Diverse le proposte avanzate a Marsala nel corso dei lavori. "Bene - sottolinea in una nota Biasioli - l'introduzione del braccialetto di identificazione del singolo paziente, meno la proposta che il paziente chirurgico debba essere trattato in sala operatoria e nel post intervento dagli stessi medici (anestesista e chirurgo) che lo hanno valutato nella fase pre-operatoria, decidendone la operabilità .

Anche la continuità  dell'equipe chirurgica, anche ma non solo per i pazienti oncologici, diventa - aggiunge il presidente Cimo - un elemento fondamentale nella prevenzione del rischio chirurgico. Sembra questa un'affermazione scontata ma non lo è con l'attuale organizzazione del lavoro".

Biasioli prende quindi l'impegno di affrontare la materia al più presto, e nelle sedi opportune. "Quando finalmente ci sarà  consentito di iniziare la trattativa contrattuale -conclude - la Cimo porrà  pesantemente sul tavolo della trattativa questo problema: una nuova organizzazione del lavoro per ridurre il rischio dei pazienti e dei medici".

 

Pagina pubblicata il 03 dicembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti