Sanità, tra un anno il test di qualità per le regioni


Turco, Regioni attivino sistema omogeneo valutazione performance "Promuovere la valutazione delle performance in sanità  è necessario".

Così il ministro della Salute Livia Turco si appella alle Regioni, invitandole a darsi da fare attivando sistemi in grado di testare la qualità  delle prestazioni sanitarie offerte ai cittadini. In alcune Regioni dello Stivale questi sistemi sono già  operativi, in altre nulla è stato fatto per valutare la salute dei sistemi sanitari regionali.

Intervenendo a un convegno sul tema all'Istituto superiore di sanità  a Roma, il ministro lancia sul tavolo "una proposta operativa: chiedo all'Agenzia per i servizi sanitari regionali (Assr) di farsi promotrice di questo importante tema". Secondo la responsabile della sanità  italiana, la "valutazione va intesa come uno strumento di governo" e va pensata "anche in relazione con un sistema di premialità  e sanzioni".

Sul fronte degli incentivi, il sistema di valutazione del Ssn "deve promuovere - sottolinea il ministro - le motivazioni professionali". Quanto ai tempi necessari per mettere in piedi un sistema che operi sull'intero territorio nazionale, Aldo Ancona, direttore dell'Assr, stima "che in un anno dovremmo farcela".

Dunque, in altre parole, "entro il 2008 dovrebbe essere operativo". All'orizzonte vi sono due grandi scogli: "da un lato individuare un set di indicatori che possa costituire il riferimento per le varie realtà  regionali, dall'altro dar vita a sistemi di questo tipo in Regioni che son rimaste indietro".

Perché se c'è chi un sistema di questo tipo ce l'ha già  - nello specifico Toscana, Lombardia, Veneto, Umbria e Abruzzo - non manca chi su questo fronte non ha ancora fatto nulla. "E' il solito Centro-Nord - ammette lo stesso Ancona - ad aver mosso per lo meno i primi passi. A sud dell'Abruzzo si è fatto poco e nulla".

Pagina pubblicata il 04 dicembre 2007

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo