Regione Lazio, vertice sulla spesa farmaceutica


Nella riduzione della spesa farmaceutica del Lazio la collaborazione di medici e farmacisti è stata utile e importante. Per questo l'assessore alla Sanità della Regione, Augusto Battaglia - che questa sera incontrerà i vertici di Federfarma (titolari di farmacia) e i responsabili della Fimmg del Lazio, la federazione dei medici di famiglia - si augura che "tutte le parti mettano in atto uno sforzo per superare tensioni e incomprensioni, che rischiano di indebolire l'azione di risanamento avviata insieme e di penalizzare il servizio sanitario regionale e i cittadini utenti", dice in una nota.

"Nel corso degli ultimi due anni e mezzo - spiega Battaglia - abbiamo realizzato un grande sforzo, che ha visto coinvolti tutti gli attori del sistema sanitario regionale, in particolare farmacisti e medici, e che ha consentito di raggiungere gli obiettivi del Piano di rientro e di avvicinare sensibilmente la spesa farmaceutica del Lazio, per anni fuori controllo, alle medie nazionali. Questo risultato, già importante, andrà consolidato nel 2008.

E l'insieme delle nuove misure adottate dalla Giunta, che entreranno in vigore nelle prossime settimane dopo le necessarie valutazioni e verifiche dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), consentiranno di allineare la spesa farmaceutica, territoriale e ospedaliera, al 16,4% della quota di Fondo sanitario attribuito alla Regione Lazio, come fissato dalla legge 222 del 29 novembre 2007".

Secondo Battaglia, il "raggiungimento di questi risultati è stato possibile grazie all'impegno dei medici a fare prescrizioni sempre più appropriate, alle attività di controllo esercitate dalla aziende sanitarie, ai significativi risparmi ottenuti grazie alla leale collaborazione della rete delle farmacie convenzionate, che hanno sottoscritto con la Regione importanti accordi per la distribuzione 'per conto' di farmaci particolarmente costosi".

Pagina pubblicata il 06 marzo 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti