Siomi, omeopatia non alternativa a insulina


Dopo la morte della ragazza diabetica cui "un sedicente medico avrebbe sospeso la terapia insulinica", la Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) precisa che "nessun medico, classico o esperto in omeopatia, la cui deontologia impone scienza, coscienza e 'primum non nocere' toglierebbe mai l'insulina, un farmaco salva-vita, a un paziente con diabete di tipo 1, insulino-dipendente".

La sospensione della terapia insulinica è "un comportamento delittuoso, al di fuori dalle norme etiche e scientifiche della medicina". La tragica fine della ragazza diabetica fiorentina "è conseguenza di un fenomeno di malpractice della medicina - prosegue la Siomi - di abusivismo della professione medica".

In questo momento i 1.270 medici della società, due terzi dei quali lavorano nel Ssn come medici e pediatri di famiglia, ospedalieri e universitari, ribadiscono con forza che "la medicina omeopatica è un ulteriore strumento di cura da porre a fianco e a complemento della medicina classica; il medico omeopata sceglie lo strumento di cura migliore per il suo paziente, sia un farmaco convenzionale oppure un medicinale omeopatico, con scienza e coscienza e senza partigianerie.

Un medico omeopata è medico due volte, dovendo conoscere, saper applicare e scegliere tra medicina classica e medicina omeopatica, a seconda della situazione clinica che deve gestire". Con queste parole la Siomi esorta gli Ordini dei medici a schierarsi in favore della complementarietà in medicina, e ad approntare registri appositi per i medici esperti in medicine complementari. Non solo.

"Occorre una legge di riconoscimento della medicina omeopatica come terapia medica praticata esclusivamente dal medico, e secondo i criteri dell'alleanza terapeutica con la medicina classica tipici della medicina integrata".

Una misura "urgente e indispensabile, per tutelare la professionalità dei medici omeopati e per proteggere i cittadini dai fenomeni di abusivismo della professione medica, purtroppo possibili in assenza di una legge dello Stato".

Pagina pubblicata il 15 maggio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti