Un registro per i danni da lenti a contatto


Un registro sui danni legati al cattivo utilizzo delle lenti a contatto. Abitudini sbagliate che, calcolano gli esperti, rovinano la vista a "circa 350 mila italiani ogni anno: quasi un italiano al giorno perde infatti un occhio per troppa superficialità" nella manutenzione delle 'lentine'.

A lanciare un sistema di segnalazione ad hoc al ministero della Salute sono gli oculisti della Società oftalmologica italiana (Soi), che durante il loro sesto Congresso internazionale in programma a Napoli dal 7 al 10 maggio - annunciano in un incontro a Milano - presenteranno "un modulo speciale da distribuire ai 7 mila specialisti italiani.

Gli esperti - spiega all'Adnkronos salute il segretario della Soi, Matteo Piovella - potranno così riferire in modo più semplice ogni eventuale danno alle autorità sanitarie". L'obiettivo finale è appunto quello di "creare, dopo un periodo iniziale di osservazione - dice Piovella - uno speciale registro sui danni associati al mal utilizzo delle lenti a contatto".

Secondo un'indagine Nexplora diffusa nei mesi scorsi, gli italiani con problemi di vista che usano regolarmente le lentine sono quasi due milioni. Soprattutto donne (65 per cento) e giovani 25-34enni. Ma dalla ricerca è emerso anche che appena due portatori di lenti a contatto su 10 (19 per cento) le curano come dovrebbero: gli altri commettono errori spesso grossolani. Tuttavia, sottolinea il segretario Soi, "la compilazione di un registro sui danni non vuole affatto dare origine ad allarmismi ingiustificati. Le lenti a contatto sono strumenti assolutamente efficaci e preziosi - assicura -

Siamo quindi convinti che, migliorando l'informazione sui rischi che si corrono usandole male, si potranno avviare iniziative di sensibilizzazione sull'impiego corretto e si arriverà a raddoppiare il numero degli italiani fedeli questi presidi", precisa.



Pagina pubblicata il 05 maggio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti