Manovra a rischio per ospedali religiosi


Ospedali religiosi a rischio, minati dai tagli di spese previsti dal maxi-emendamento contenente la manovra economica triennale in discussione nell'aula di Montecitorio.

A denunciarlo è l'Anmirs, l'Associazione nazionale medici istituti religiosi spedalieri, che in una nota spiega come nel provvedimento sia previsto, tra le altre cose, il declassamento degli Ospedali religiosi classificati (strutture no- profit) che verrebbero posti sullo stesso livello delle Case di cura private (strutture for-profit).

Una misura che metterebbe a rischio, denuncia l'Anmirs, ben 26 mila posti di lavoro e che, pertanto, desta "viva preoccupazione"."Gli ospedali religiosi classificati sono da 40 anni impegnati nel SSN e forniscono un servizio pubblico a tutti gli effetti - si legge nella nota dell'associazione - A causa di questo emendamento strutture da sempre in prima fila nel servizio ai cittadini, che offrono assistenza di alta qualità professionale e umana con punte di autentica eccellenza, riceverebbero gli stessi finanziamenti delle strutture for-profit convenzionate.

Queste ultime hanno pochissimi dipendenti assunti a tempo indeterminato e hanno costi del personale e standard qualitativi mediamente di gran lunga inferiori rispetto agli ospedali classificati. Tale equiparazione è impossibile da sostenere e porterebbe al collasso gli ospedali religiosi classificati. Sono a rischio migliaia di posti di lavoro: almeno 5 mila camici bianchi e oltre 21 mila paramedici, dunque 26 mila famiglie sull'orlo del baratro".

L'Anmirs denuncia anche "il diritto negato all'utenza a rivolgersi alle strutture ospedaliere prescelte. Inoltre, la chiusura degli ospedali religiosi nella sola Regione Lazio - fa notare l'associazione - equivarrebbe alla perdita di quasi tremila posti letto che andrebbero ad aggravare enormemente l'annoso problema delle liste di attesa, a tutto scapito della efficacia e dell'efficienza di un Ssn destinato, in simili contesti, a peggiorare ulteriormente la qualità del servizio alla salute della popolazione".


Pagina pubblicata il 20 luglio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti