Politica sia solo l'architetto della Sanità


"La politica sia l'architetto della sanità ma non il gestore".

Questa la convinzione di Mario Falconi presidente dell'Ordine dei medici di Roma che, partecipando venerdì a una tavola rotonda sul libro "Lady Asl - La casta della sanità. Fatti e misfatti", scritto da Alessio D'Amato e Dario Petti, e organizzata alla Festa dell'Unità nella Capitale, ha sostenuto come proprio il caso di Lady Asl sia "la conseguenza di un sistema malato". "La vicenda di Lady Asl, come tutti i casi clamorosi di corruzione e di malasanità - ha detto Falconi - trova il suo naturale terreno di coltura nell'intero sistema di organizzazione e gestione della sanità, viziato da eccessiva ingerenza della politica e dall'assenza di una rete integrata di controlli. Credo ancora nel primato della politica - ha aggiunto - se questa esprime prima di tutto valori etici e non solo interessi di partito o personali, ponendosi come obiettivo irrinunciabile l'interesse collettivo. Nel caso specifico della sanità, la politica deve assumere il ruolo di architetto dell'intero sistema ma astenersi da quello di gestore diretto. Oggi, invece, insieme a una degenerazione della politica abbiamo un sistema sanitario espropriato della sua autonomia e privato dello strumento indispensabile della meritocrazia. Politica e sanità sono diventati un tutto unico che genera corruzione, demotivazione dei medici, frequenti errori, bassa qualità, sfiducia dei cittadini. E' l'intero sistema che va ridisegnato, partendo dall'autonomia di gestione, dalla trasparenza, dal merito professionale, dai controlli preventivi e incrociati anche con l'informatizzazione".

Il presidente dell'Ordine dei medici romani, il più numeroso d'Europa con i suoi 40mila iscritti, ha poi ricordato come "l'Ordine di Roma è intervenuto tempestivamente su tutti i medici coinvolti nella vicenda legata alla cosiddetta Lady Asl, con pesanti sanzioni nei casi conclusi con una condanna da parte della magistratura". "Come medico e presidente dell'organo istituzionale che li rappresenta - ha detto ancora Falconi - non intendo fare sconti a chi danneggia la professione medica e l'interesse collettivo. Ugualmente bisogna essere inflessibili nei casi reali che danneggiano per dolo o per trascuratezza la salute di singoli pazienti. Ma come categoria - ha denunciato - siamo anche stanchi di subire notizie scandalistiche che spesso si rivelano esagerate o infondate. Come pure di pagare per colpe non nostre ma generate dal sistema sanitario nel suo complesso: strutture e apparecchiature non idonee, burocrazia inefficiente, turni di lavoro massacranti, crescente precarizzazione della professione, ruoli dirigenziali e carriere decise dai partiti anziché sulla base del merito e dei risultati ottenuti. Se non vogliamo altre Lady Asl e altre 'cliniche degli orrori' - ha concluso Falconi - la politica deve fare un passo indietro dalla sanità e i parametri di qualità devono essere resi omogenei, trasparenti, controllati e confrontati su tutto il territorio nazionale. Solo così - ha concluso - il cittadino può scegliere consapevolmente a chi affidare la cura della sua salute".


Pagina pubblicata il 06 luglio 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo