La malattia debilita anche i compensi


Rischio stangata sugli stipendi dei medici del servizio pubblico in caso di malattia, con le nuove regole sulle trattenute per le assenze.

Le nuove regole volute dal ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione, Renato Brunetta rischiano di essere estremamente penalizzanti. Per un dirigente medico, sanitario o del pubblico impiego, le trattenute per malattia potranno essere di migliaia di euro, ossia tra il 35 e il 40% della retribuzione mensile", denuncia Stefano Biasioli, presidente nazionale Cimo-Asmd in una nota. 

"Sono stati sufficienti pochi giorni - spiega il leader sindacale - per capire che l'applicazione delle trattenute per malattia nella giungla retributiva del pubblico impiego provocherà disastri, incongruenze e disparità interpretative".

Per Biasioli nel mettere a punto la normativa, in vigore dal 25 giugno, non si è tenuto conto che, "all'interno dei diversi comparti e delle aree dirigenziali del pubblico impiego, la struttura retributiva è profondamente diversa in rapporto alle indennità o emolumenti".

Le nuove indicazioni prevedono infatti che, nei primi 10 giorni di assenza per malattia, non vengono corrisposti "le indennità o emolumenti - comunque denominati - aventi carattere fisso e continuativo nonché ogni altro trattamento accessorio". E per quanto riguarda i camici bianchi questa componente dello stipendio è alta.

"Ciò è tanto più grave - conclude Biasioli - se si considera che le trattenute per i medici riguardano voci retributive legate allo status giuridico del medico (quali la responsabilità di struttura e l'esclusività di rapporto) e senza che (in caso di assenza per malattia) vengano meno le responsabilità dirigenziali e i doveri connessi alle funzioni, che restano invariate anche durante le assenze brevi".

Pagina pubblicata il 04 settembre 2008

News

Notizie aggiornate sulla salute, la sanità, i diritti, la medicina, e le donne

Sanita

La sanità pubblica in Italia. Gli indirizzi dei Consultori familiari, materno infantili, poliambulatori, delle asl, delle aziende ospedaliere e degli ospedali. I servizi pubblici che offrono una buona prestazione sanitaria

I Servizi di Vita di Donna

Ambulatorio delle ostetriche

Richieste urgenti tel. 333/9856046 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede ogni martedì dalle 17,00 alle 19,00.

Aiuto telefonico gratuito

Rispondiamo a qualunque domanda sulla salute della donna, tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 (festivi compresi). TEL. 333/9856046.

Aiuto via email gratuito

Scrivici per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore.

SoS Pillola del giorno dopo

Puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia, ai consultori, al pronto soccorso o alla guardia medica. Chiamaci se hai avuto problemi ad avere la ricetta e ti aiuteremo Tel. 333/9856046

Servizio gratuito attivo tutti i giorni svolto dalle volontarie di Vita di Donna

Dove trovare la ricetta

5x1000 a Vita di Donna
Sostieni il tuo diritto alla salute
97254880582

Hpv Papilloma virus

Tutto quello che è necessario sapere

Anoressia

Il disturbo, la diagnosi, la prevenzione e la cura

Alimentazione, diete e salute

Obesità e sovrappeso, diete, alimentazione della donna in gravidanza e in menopausa, il cibo

Cerca il Consultorio più vicino a te!

Orari e servizi offerti